Trans Visibility day

Oggi, 31 marzo, è la giornata internazionale della visibilità transgender. Ancora oggi, nel 2020, essere transessuali è un problema e la disforia di genere non è compresa totalmente anche nei paesi che sembrano essere più progressisti, senza contare che ci sono episodi di transfobia all’interno della stessa comunità LGBTQ+ e in molti movimenti femministi. Discriminazione e ignoranza vanno eliminate tramite conoscenza, cultura e soprattutto tramite la volontà di capire e accogliere persone e realtà che non rientrano nel perimetro di cose a cui siamo abituati o che si possano definire “normali”, ovvero che rispettano le norme dettate dalla società. La cosa più importante è rispettare l’altro, perché non sta a noi definire ciò che sono le persone che ci circondano, anche se non lo comprendiamo.

È fondamentale, quindi, partire dalle basi: che differenza c’è tra sesso e genere? Il sesso è quello biologicamente definito; il genere, che sia maschile, femminile, non binario (per saperne di più clicca qui) o fluido, è soggettivo e influenzato da variabili psicologiche e culturali.

L’identità di genere, potenzialmente, potrebbe essere diversa in ogni individuo, in base al modo in cui si riconosce all’interno di determinate categorie o, al contrario, se non vi si riconosce affatto. Le persone transgender e transessuali sentono che il genere che gli è stato assegnato alla nascita, basandosi sul loro sesso biologico, non corrisponde, in realtà, alla loro identità di genere.

Che differenza c’è però tra l’essere transgender e transessuali? Le persone transgender sono coloro che non si sentono rappresentate dalla dicotomia maschio/femmina, ma non ricorrono a nessun tipo di intervento; le persone transessuali, invece, sono coloro che iniziano un percorso di transizione.

Il processo di transizione (o non transizione) è profondamente soggettivo e varia da persona a persona; c’è chi decide di portare a termine il cambio del sesso giuridicamente e attraverso la chirurgia, c’è chi invece lascia immutato il proprio aspetto esteriore. Il cambio di sesso in Italia è consentito da una legge del 14 aprile 1982 n. 164, “norme in materia di rettificazione di attribuzione del sesso”. Il cammino verso la transizione inizia con un percorso psicologico che ha una valenza sia diagnostica che terapeutica e di supporto; dopo i primi sei mesi, con l’aiuto di un endocrinologo si valuta la possibilità di cominciare una terapia ormonale.

Nel caso in cui la persona volesse dare via all’iter per la riconversione chirurgica del sesso, dopo due anni dall’inizio del percorso psicologico si potrà inoltrare al tribunale competente per residenza la richiesta per l’intervento e oltre a quella per l’ottenimento della rettifica dei dati anagrafici. Dopo il rilascio dell’autorizzazione è necessario fare richiesta in uno dei centri chirurgici che effettuano tali operazioni per essere inseriti nelle liste d’attesa. Le tempistiche sono variabili e cambiano in base alla natura della struttura e all’affluenza di utenza all’interno della stessa. Anche dopo l’operazione continua ad esserci un percorso psicologico che viene chiamato follow up, che ha la finalità di verificare quali siano le condizioni psicofisiologiche a seguito di tutto il percorso e di tutti i cambiamenti avvenuti.

Infine, come dobbiamo comportarci con una persona transessuale? Come ti comporteresti con qualsiasi persona cis-gender, ma sicuramente ci sono delle regole da tenere a mente:

  1. Rispetta i pronomi con cui chiedono di essere chiamati;
  2. Non chiedere mai qual era il loro nome di nascita;
  3. Non chiedere mai che cos’hanno “là sotto”.

La cosa fondamentale è sempre il rispetto, ricordandosi che senza le persone trans non ci sarebbe la comunità queer e che le donne transessuali sono donne a tutti gli effetti, così come gli uomini transessuali sono uomini a tutti gli effetti.

Beatrice Maschio

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...