Persone Normali

La seconda ondata di COVID-19 ci ha costretti ancora una volta in casa e – fatta eccezione per i momenti di profondo sconforto in cui anche solo uscire da sotto le coperte si rivela essere impensabile – lo stop dalla vita lavorativa, universitaria e mondana significa anche avere molto più tempo da dedicare alla lettura.

A questo proposito, Persone normali, ultimo bestseller di Sally Rooney, potrebbe essere il libro che fa per voi. 

Sally Rooney, classe 1991, è una scrittrice irlandese. Laureatasi al Trinity College in letteratura americana, esordisce nella narrativa nel 2017 con il suo primo romanzo Parlarne tra amici. Ma il vero successo arriva un anno dopo, con la pubblicazione del secondo capolavoro, Persone Normali, vincitore del premio Costa Book Award come migliore romanzo, diventato poi nel 2020 una serie televisiva prodotta da BBC Three.

Il consenso derivante dalle sue prime due pubblicazioni porta Sally Rooney alla ribalta, tanto da essere considerata una scrittrice prodigio, data la sua giovanissima età. Spesso chiamata la “Salinger della generazione Snapchat”, la giovane autrice riesce a confezionare nuovi e attuali romanzi di formazione (N.d.R. J.D. Salinger è il celebre autore de Il Giovane Holden, romanzo di formazione per eccellenza).

Persone Normali racconta la storia di due adolescenti e del loro tormentato amore. Marianne e Connell sono due ragazzi molto diversi: lei ricca, insicura e scostante, lui proveniente da una condizione familiare più modesta, ma intelligente e estremamente popolare. Ancora al liceo, i due iniziano una relazione segreta fatta di alti e bassi. Ritrovatisi al college la situazione sembra essersi ribaltata: Marianne, lontana da casa, è perfettamente integrata e circondata da amici, mentre il bel Connell fatica ad ambientarsi nella nuova realtà universitaria. I due protagonisti ricominceranno una relazione fisica e, a suo modo, romantica, sempre scandita da momenti di tensione, fino all’inevitabile giro di boa dell’età adulta.

Quello che maggiormente colpisce di Persone normali è la penna della Rooney: diretta, concisa, consapevole, introspettiva, capace di mantenere il lettore incollato alla pagina. Uno stile che lascia poco spazio a tutto il contorno per concentrarsi sulla conversazione tra i personaggi che, attentamente e scrupolosamente caratterizzati, costituiscono il vero perno della narrazione.

Perché leggere Persone Normali?

– Per renderci conto che la vita e l’amore sfuggono alla nostra idea stereotipata di normalità e che, alla fine, siamo tutti persone normali. O forse non lo è nessuno.

– Per ritrovarci tra le righe, nella quotidianità assolutamente normale di due adolescenti come tanti di noi;

– Per lasciarci trasportare da questa storia d’amore tormentata, spezzata, a tratti impossibile, ma alla fine sempre intensissima, nella quale potersi rispecchiare;

– Per conoscere un nuovo tipo di scrittura, così apparentemente scarna eppure capace di far perdere il conto delle ore;

– Per sostenere una giovanissima scrittrice e contribuire alla sua consacrazione nell’albo dei grandi della nostra generazione.

Buona lettura!

Fabiana Brio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...