Matt Haig e il semplicemente vivere

A metà dicembre sono stati pubblicati i vincitori dei “Goodreads Choice Awards 2020“, un concorso che premia i libri migliori di generi diversi permettendo a tutti gli iscritti alla piattaforma di esprimere la propria valutazione. Al primo posto, nella sezione “Best fiction” si è classificato l’ultimo romanzo di Matt Haig: The Midnight Library, pubblicato in italiano con il titolo La biblioteca di mezzanotte solo il 4 novembre 2020.

La trama

Il romanzo è ambientato all’interno di una biblioteca presieduta da Mrs Elm alla quale Nora Seed, trentacinquenne, accede dopo aver scelto di mettere volontariamente fine alla propria vita.

Nora inizia quindi a vagare tra gli scaffali della biblioteca quando scopre che ogni libro contiene una delle migliaia di vite possibili che si sarebbero verificate se lei stessa avesse vissuto anche solo un istante in modo diverso da come ha fatto.

Si ritrova quindi nel lontano artico a sperimentare la vita da ricercatrice, in Australia con la sua amica del cuore Izzie con la quale aveva perso i rapporti, a gestire un pub con il ragazzo che ha amato per anni o ancora a capo di una band gestita da suo fratello con cui non parla più. Si trova addirittura sposata, con una figlia e un cane che la amano desiderosa di non tornare più alla biblioteca e rimanere per sempre in quella esistenza. Ci sono vite che durano una manciata di ore, altre che durano mesi e altre ancora che si lasciano vivere per pochi istanti.

Immagine di Evan M. Cohen , New York Times

Quando la biblioteca inizia ad andare a fuoco, Nora può scegliere se cercare la via d’uscita o se continuare ad essere cenere come lo era da anni nella sua vita monotona. Fuggire dalle biblioteca è però un grande punto interrogativo: avrà Nora la forza di ricominciare una nuova vita nonostante il desiderio incessante di abbandonarla che l’ha accompagnata per molto tempo?

L’arte del semplicemente vivere

C’è una biblioteca tra la vita e il desiderio di morte per ognuno di noi. C’è chi ha visto persone attraversarla e non tornare più, c’è chi vede ogni giorno coloro che ama all’interno della biblioteca smaniosi di leggere l’ennesimo libro senza accontentarsi di ciò che l’esistenza ha da offrire loro e ancora c’è chi ci ha abitato, chi l’ha visitata e si è fatto abbracciare e ferire dalla crudeltà delle trasparenti parole del proprio custode. E se proprio tu stai correndo nella biblioteca in fiamme e non sai se uscirne o crollare con lei, fermati e ascolta Mrs Elm:

“Non devi comprendere la vita. Devi semplicemente viverla.”

Gaia Bertolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...