La mostra d’arte che si annusa: Fleeting-Scents in Colour


Non appena i musei riapriranno in Olanda si terrà una mostra degli odori

La Pinacoteca Mauritshuis presenta una mostra d’arte che coinvolge più sensi. Si tratta della Scents in Colour, una collezione di quadri a cui verranno associati odori e profumi ricreati allo scopo di immedesimarsi nel passato.

Questa esposizione mira a ricostruire gli odori che si percepivano nell’Olanda del Seicento, proponendo una vera a propria raffigurazione delle fragranze del XVII secolo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è mostra.jpg

Sono gli odori di una volta quelli che verranno sottoposti agli ospiti. Qui sarà possibile viaggiare indietro nel tempo, immergersi in un’epoca lontana e diversa, ma che aveva luogo nelle stesse strade olandesi di oggi.

Ragionare come nel passato

La vita del XVII secolo può essere catturata nelle fragranze? Come vengono rappresentati e sentiti gli odori? Quali significati davano le persone agli odori? E quali connotazioni aromatiche hanno le opere d’arte?

Queste sono le domande che gli organizzatori si sono posti nell’organizzare l’evento, ed alle quali hanno risposto tramite la messa in scena di una ricerca storica degli odori. La preparazione delle fragranze è pensata per riportare in vita i dipinti esposti e far immergere lo spettatore nel passato.

Profumi, ma non solo

Camminando per i corridoi della Mauritshuis, solo per questi mesi, sarà possibile percepire odori finemente ricreati, pienamente fedeli alle raffigurazioni. Sono circa cinquanta i dipinti, i disegni, le stampe e gli oggetti che raccontano la storia attraverso gli odori.

La Scents in Colour è un’esperienza davvero unica che vedrà protagonisti sia profumi sia odori spiacevoli. Fiori ed essenze profumate, canali dall’odore ripugnante (come il lezzo di un canale della Amsterdam del tempo, utilizzato come discarica per i rifiuti), odori dei corpi, puzze e benessere.

E ancora, aromi provenienti da isole lontane, da dove venivano importate spezie, tabacco, caffè e tè, ma nell’aria anche il profumo dei panni stesi ad asciugare, bouquet; aromi di ambra e mirra, diffusi all’epoca nelle case dei più ricchi.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è maurit.jpg

La mostra si completerà inoltre dei classici approfondimenti e nozioni storiche che in questo caso si concentreranno sul ruolo dei profumi nella storia, sulle suggestioni olfattive delle opere d’arte, sul legame tra profumi e religione. La Scents in Colour racconta le abitudini e gli usi di un tempo che, tramite l’esperienza di una mostra sensoriale, risulteranno autentiche e intense.

Si tratta comunque di una mostra d’arte, come ci ricordano gli organizzatori, che hanno dichiarato:

Anche se il profumo è il protagonista della mostra e ci saranno tutti i tipi di odori da annusare, saranno soprattutto le opere d’arte a raccontarne la storia”.

Dove verrà ospitata la mostra?

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è pinacoteca.jpg
La Pinacoteca Reale Mauritshuis

La Scents in Colour è un’autentica messa in scena della Pinacoteca Reale Mauritshuis: una galleria d’arte che ha sede nell’edificio storico del XVII secolo, in Korte Vijverberga a L’Aia (città sulla costa occidentale dell’Olanda, sul Mare del Nord).

La struttura ospita i migliori dipinti del Secolo d’Oro olandese, che viene chiamato il “Gouden Eeuw”: un periodo in cui il commercio, le scienze, la letteratura e l’arte olandesi diventarono i più acclamati al mondo.

Qui è possibile trovarsi di fronte a capolavori come la Ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer, la Lezione di anatomia del dottor Nicolaes Tulp di RembrandtIl Cardellino di Fabritius e Il Toro di Potter, tutti in mostra permanente nelle stanze di questo museo.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è la-ragazzo-con-l-orecchino.jpg
Ragazza con l’Orecchino di Perla di Vermeer

La mostra sarà quindi una vera e propria esperienza sensoriale, che metterà in gioco l’utilizzo di più sensi e che uniti all’immaginazione, spingeranno gli osservatori a viaggiare nel tempo.

E in Italia ?

Anche in Italia, negli scorsi anni sono state proposte esperienze simili a questa. Come primo esempio possiamo ricordare l’Orto botanico di Brera, a Milano, che ha presentato lo “Straordinario sentire: trilogia del profumo in tre atti”, a cura dell’Accademia del Profumo. Proprio qui si è potuto annusare ampolle di essenze, fiori ed erbe sistemati in scenografie, ricreando un percorso olfattivo in grado di rievocare ricordi ed esperienze.


Allo stesso modo, le opere della Caravaggio Experience, presentate al Palazzo delle Esposizioni di Roma, sono state presentate utilizzando un approccio artistico coinvolgente. Grazie all’integrazione di un sistema multi-proiezione a grandi dimensioni e musiche e fragranze olfattive, il visitatore è stato spinto verso un’esperienza artistica difficilmente dimenticabile.

Un approccio artistico coinvolgente

La combinazione tra i sensi, in un contesto artistico, è in grado di stimolare l’immaginazione, portando ad una vera e propria immersione all’interno dell’esperienza. Grazie a questo metodo lo spettatore può ritrovarsi in una dimensione di realtà parallela ed immedesimarsi al meglio nella performance.

Questo contesto dà inoltre l’opportunità di mettere in luce l’arte della creazione dei profumi, ancora poco conosciuta a molti.

Ricordiamo inoltre che i visitatori avranno la possibilità di partecipare alla mostra nel pieno rispetto nelle regole in vigore anti-COVID. Sarà possibile sentire gli odori attraverso appositi distributori COVID-safe che riproducono le essenze previste.

Marina Lombardi

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...