La moda alle Olimpiadi di Tokyo 2021

Vi siete mai chiesti chi disegna e crea le divise degli atleti alle Olimpiadi? Molti sono i brand sportivi, ma anche i designer che negli anni se ne sono occupati. Freddy ha fornito le divise alla squadra italiana nel 2008, dal 2012 invece è Giorgio Armani che firma l’abbigliamento dei nostri sportivi. Le Olimpiadi di Londra 2012 vedono in campo nomi conosciuti come Prada, per le divise tecniche della nazionale di vela dell’Italia, Ermanno Scervino per l’Azerbaijan e Stella McCartney per l’Inghilterra.

In fondo, la moda in passerella e il mondo dello sport dialogano da molto tempo, ne sono un esempio le tendenze sportswear e streetwear. C’è una leggera differenza fra i due termini: il primo è l’abbigliamento sportivo, il secondo tecnicamente è “quello che viene dalla strada”, che oggi si identifica praticamente con lo sportswear. Gli stilisti più importanti prendono ispirazione dal mondo street per le loro collezioni rendendo, oggi nel ventunesimo secolo, di grande rilevanza l’abbigliamento sportivo (già in voga negli anni ‘80 e ‘90).

Alle Olimpiadi di Tokyo 2021 si sono fatti largo due grandi nomi tra gli stilisti “partecipanti” alle gare: Giorgio Armani e Ralph Lauren. EA7 Emporio Armani ha vestito gli atleti italiani (paralimpici e non) in un connubio tra praticità e patriottismo. Le divise, sulla base di un raffinato blu, si completano con la bandiera italiana, i cerchi simbolo delle Olimpiadi e l’inno del nostro Paese. Oltre alle tute, la collezione comprende body e costumi. La partnership di Armani con una manifestazione sportiva così importante non è un caso: lo stilista è da sempre legato al mondo dello sport in quanto ritiene che questo, come la moda, sia in grado di far risaltare la bellezza del corpo umano. Inoltre condivide diversi valori quali impegno, dedizione e lealtà. Nel 2008 acquista l’Olimpia Basket Milano, una società molto importante nel mondo della pallacanestro, e per gli Europei di calcio 2021 crea la divisa formale della nazionale italiana composta da giacca con colletto alla coreana e pantaloni neri.

Ralph Lauren invece tifa Stati Uniti e lo fa fornendo divise in total white con tocchi di blu e rosso, i colori della nazione. L’abbigliamento che gli atleti hanno indossato per le cerimonie di apertura e chiusura dei giochi comprende giacche a vento con coulisse in vita, jeans bianchi e polo su cui non possono mancare la bandiera statunitense e il cavallo con il giocatore di polo, celebre simbolo del brand. Oltre a puntare sull’eleganza, il marchio si concentra sulla sostenibilità dei capi: vengono utilizzate pelle ecologica con base vegetale e plastica che deriva da bottiglie riciclate. Inoltre, grazie ad un trattamento ad hoc per la tintura del cotone, si riducono lo spreco di acqua e l’inquinamento.

Anche qui, la scelta di Ralph Lauren non è casuale: sin dalla sua fondazione è uno dei più grandi marchi americani ed è legato al mondo dello sport da varie partnership come quella con la Major League Baseball per la creazione di capsule collection dedicate a celebri squadre come, per esempio, gli Yankees, o ancora come la collaborazione con il torneo di tennis Australian Open, del quale è stato fornitore ufficiale per le divise degli atleti.

La sfida Italia – Stati Uniti è appena terminata, non solo nello stile ma anche e soprattutto nelle gare che hanno affrontato con gli altri Stati. A conclusione di queste Olimpiadi, possiamo dire di aver portato ottimi risultati a casa, vedremo come andrà nella prossima edizione!

Alessandra Picciariello

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...