MJ Rodriguez nella storia dei Golden Globe (e non solo!).

Lo scorso 9 gennaio si è tenuta la settantanovesima edizione dei Golden Globe, premio statunitense che in un certo senso regala indizi sui possibili candidati e vincitori degli Oscar. Nonostante gli scandali, i boicottaggi e gli ascolti di scarso successo, la cerimonia ha dimostrato tramite i suoi premi di essere al passo coi tempi, dimostrandosi inclusiva e di assoluta novità rispetto al passato. MJ Rodriguez è la dimostrazione di tutto questo.

L’attrice è principalmente nota al grande pubblico per l’interpretazione di Blanca Evangelista in Pose, la serie tv di successo composta da un cast quasi completamente appartenente alla comunità LGBTQ+, portatrice di temi sociali di un certo spessore, dalla difficoltà di una persona omosessuale o transessuale nella New York a cavallo tra anni ’80 e ’90, all’AIDS, affrontato con accanto una famiglia scelta. È proprio l’interpretazione di Blanca a far aggiudicare a MJ il primo Golden Globe, segnando silenziosamente la storia del premio in quanto prima vincitrice transgender.

https://i2.wp.com/www.blmagazine.it/wp-content/uploads/2019/12/hyt.jpg?resize=740%2C416&ssl=1

Michaela Jaé nasce negli Stati Uniti nel 1991, da madre afroamericana e padre originario di Porto Rico, in un corpo estraneo rispetto al proprio genere di appartenenza. Tra il 2012 e il 2016 inizia le terapie ormonali per il cambio di sesso e decide di candidarsi ai provini in quanto attrice donna, rinunciando ai ruoli maschili precedentemente proposti. Nel 2017 avviene l’incontro con i produttori di Pose, Bryan Murphy, Brad Falchuk e Steven Canals, i quali la selezionano nel primo cast con cinque attrici transgender della storia della televisione. Non solo, le sue doti canore le hanno anche permesso di aggiudicarsi il ruolo di Carolyn nel musical Tick Tick… Boom! ispirato all’opera teatrale di Jonathan Larson, anch’esso candidato a due Golden Globe, uno dei quali portati a casa da Andrew Garfield. Nel 2021, inoltre, diventa anche la prima attrice transgender a vincere un Emmy Award, sempre grazie alla performance nei panni di Blanca nella terza stagione di Pose.

Non possiamo di certo negare che sia tra le attrici più influenti del momento e che abbia sicuramente segnato in modo indelebile la storia della televisione americana e mondiale. Ma perché le sue vittorie sono così importanti? MJ è il simbolo di una società occidentale in fase di grandi cambiamenti, capace di vedere nelle minoranze dei punti di forza e non dei pericolosi nemici come in passato, in cui sicuramente una donna transgender afroamericana avrebbe vissuto ai margini della società, proprio come ci mostra Pose, senza il diritto di contare nel divistico mondo dello spettacolo. Le sue vittorie non sono però il punto di arrivo del cambiamento, bensì le prime dimostrazioni del suo inizio, in quanto oltre lo schermo le battaglie contro le discriminazioni sono ancora molto accese e la sensibilizzazione a tematiche come quelle portate da Pose ha ancora da lavorare per ottenere vittorie definitive.

In ogni caso, è il momento di celebrare il cambiamento verso una sempre più vasta inclusività delle comunità storicamente emarginate di cui MJ Rodriguez è emblema.  

Giulia Calvi

Crediti immagine di copertina Popsugar

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...