Guerra in Ucraina: come aiutare

Dopo settimane di tensioni e tentativi diplomatici da parte delle nazioni occidentali, lo scorso 24 febbraio il presidente russo Vladimir Putin ha autorizzato l’azione militare in Ucraina, dichiarando di fatto guerra al paese. Le truppe russe hanno attaccato su tre diversi fronti, ad est, a sud e a nord passando per la Bielorussia, avanzando velocemente verso la capitale Kyiv.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha esortato la popolazione a resistere, richiamando alle armi le persone dai 18 ai 60 anni, e in queste ore ha lanciato appelli per aiuti concreti dai paesi occidentali.

Da un giorno all’altro le vite di milioni di persone sono state travolte: c’è chi ha deciso di lottare per il proprio paese, c’è chi ha deciso di restare nelle proprie case, consapevole dei rischi e delle conseguenze, e c’è chi ha deciso di fuggire ad ovest per cercare rifugio. Sono in migliaia gli uomini, le donne e i bambini che in queste ore sono in viaggio verso la vicina Polonia per trovare asilo, lasciandosi alle spalle le loro case e le loro certezze.

La comunità internazionale è rimasta attonita nel vedere lo scoppio di una guerra nel continente europeo. Tutti noi siamo rimasti turbati quando, lo scorso giovedì, abbiamo appreso la notizia del conflitto dalle testate giornalistiche e dalla televisione. A molte persone la vicenda sta a cuore per diversi motivi, ma di fronte agli eventi ci si sente impotenti.

Ma che cosa possiamo fare? Oltre ad aderire alle manifestazioni organizzate in diverse città italiane e a continuare a informarsi sugli eventi, è possibile aiutare l’Ucraina e il suo popolo rivolgendosi a moltissimi enti benefici, organizzazioni internazionali e ad ONG certificate.

Ecco qui sotto una lista e i relativi riferimenti:

  • Razom for Ukraine, un’organizzazione no-profit che persegue l’obiettivo di costruire una società democratica, civile e attenta ai diritti umani in Ucraina. È possibile donare sul sito https://razomforukraine.org oppure sui canali social Facebook e Instagram @razom.for.ukraine
  • Le associazioni UNICEF, UNHCR e Croce Rossa Italiana uniscono gli sforzi con una campagna unificata per raccogliere fondi necessari per garantire alle persone colpite dalla guerra una rapida assistenza umanitaria. È possibile donare chiamando da rete fissa o inviando un SMS il numero solidale 45525, tramite bonifico bancario (riferimenti indicati sul sito della CRI) oppure direttamente sui siti utilizzando carta di credito o PayPal.
  • Voices of Children: organizzazione che fornisce supporto psicologico ai bambini colpiti da conflitti armati. È possibile donare tramite il sito https://voices.org.ua/en/
  • United Help Ukraine: organizzazione senza scopo di lucro che sostiene i rifugiati ucraini, le famiglie e le persone sul campo distribuendo cibo e forniture mediche. È possibile donare sul sito https://unitedhelpukraine.org/about-us utilizzando carta di credito o PayPal.
  • Sunflower of Peace: questa organizzazione no-profit sta raccogliendo fondi per fornire kit di pronto soccorso ai medici e ai paramedici in prima linea. È possibile donare alla pagina Facebook https://www.facebook.com/donate/507886070680475/
  • Soleterre: onlus italiana che da 18 anni lotta per garantire cure mediche contro il cancro e la malnutrizione a bambini e ad adulti. È possibile donare al sito https://soleterre.org/
  • Revived Soldiers Ukraine: organizzazione no-profit che fornisce assistenza medica ai soldati ucraini e supporto alle loro famiglie. È possibile donare al sito https://www.rsukraine.org/
  • Nova Ukraine: organizzazione no-profit americana che fornisce aiuti umanitari in Ucraina. Al momento sta raccogliendo fondi con il progetto Heart2Heart per distribuire kit di sopravvivenza con pannolini, cibo per neonati e forniture mediche. È possibile donare al sito https://novaukraine.org/heart2heart-humanitarian-aid/
  • Army SOS: associazione che fornisce cibo, supporto e munizioni alle truppe ucraine coinvolte nel conflitto. Donazioni al sito https://armysos.com.ua/en/
  • Associazione Amici dei Bambini (Ai.Bi.): organizzazione non governativa che dal 1996 lavora per combattere il fenomeno dell’abbandono dei bambini ospiti negli istituti di tutto il mondo. Insieme alla fondazione benefica Drusie Ditiei Ukraina si è attivata per fornire sostegno ai ragazzi dell’orfanotrofio Volodarka e a tutti i bambini in difficoltà. Donazioni al sito https://www.aibi.it/ita/sostieni-aibi/donazione-libera/
  • We World: organizzazione italiana attiva in diversi paesi del mondo con progetti di cooperazione allo sviluppo, aiuti umanitari e difesa dei diritti delle donne e dei bambini. È possibile donare al sito https://www.weworld.it/sostienici/campagne/ucraina
  • Save the Children: organizzazione non governativa che opera in Ucraina dal 2014, fornendo aiuti umanitari ai bambini e alle loro famiglie, incluso l’accesso all’istruzione, oltre alla distribuzione di cibo, cure mediche e kit di sopravvivenza. Donazioni al sito https://www.savethechildren.it/dona-fondo-emergenze
  • È possibile supportare i giornalisti del Kyiv Independent affinché possano continuare a svolgere il proprio lavoro. Per contribuire è possibile donare tramite GoFoundMe o Patreon, riferimenti al sito https://kyivindependent.com/about/

Questi sono solo alcuni punti di riferimento verificati per coloro che vogliono offrire un aiuto economico alla popolazione ucraina, ma ci sono molte altre piccole realtà che si stanno mobilitando per fare la differenza. Attenzione alle truffe: in tempi come questi sono molti gli sciacalli che si approfittano delle crisi per lucrare in modo disonesto, pertanto verificate sempre le campagne benefiche utilizzando fonti diverse.

Silvia Gasparini Casari

In copertina: http://www.maceratasport.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...