Dimmi come ti senti e ti dirò cosa leggere

Può rivelarsi estremamente complicato, fra centinaia e centinaia di possibilità, scegliere il racconto giusto da leggere al momento giusto. Vi sono diversi tipi di lettori e compratori di libri: chi si procura un testo alla volta e lo legge immediatamente (il tipo più raro e fortunato), chi acquista decine di romanzi per accumularli in libreria senza leggerli mai o quasi, chi non ne compra nessuno e li chiede continuamente in prestito, derubando amici e parenti… le possibilità sono infinite. Tuttavia, è una, e una sola, la caratteristica che accomuna tutti i lettori, ed è una domanda che almeno una volta ci si pone (se non quasi sempre): ed ora cosa leggo? Se anche ora ti stai rivolgendo questo interrogativo, oppure se sei semplicemente in cerca di qualche consiglio o suggerimento su cosa inserire nella tua lista dei desideri di Amazon… questo è il posto giusto. Spazieremo fra epoche distanti e fra generi completamente disconnessi alla ricerca del libro perfetto che si sposi con un “mood” perfetto. Ricorda però che questi sono pareri estremamente personali. Non rappresentano sicurezze matematiche, ma sono scelte basate sulle passioni e sui gusti che potrebbero caratterizzare ognuno di noi. Ho provato comunque a inserire delle opzioni variegate per permettere che tutti si sentano inclusi.

Come ti senti?

Felice: Se i gatti scomparissero dal mondo di Kawamura Genki

Ti senti sereno (relativamente) e ti sembra di essere felice. Insomma, non si è mai certi di quando si è contenti e solitamente si è più sicuri quando contenti non lo si è. Spesso lo capiamo solo dopo, quando, dando uno sguardo al passato, pensiamo: “Accidenti, in quel momento ero davvero felice e non lo sapevo”. In ogni caso, ora ti senti stabile e forse la vita sta prendendo una piega inaspettatamente positiva. Allora diciamolo: non avverti la necessità di qualcosa che ti influenzi negativamente, che butti giù il tuo umore e la tua sensazione di gioia che è estremamente appagante. Se i gatti scomparissero dal mondo, però, non è un romanzo felice. Non parla assolutamente di felicità, anche perché mi sembra eccessivo pensare che, se esistono davvero molte persone che si sentono estremamente contente, queste abbiano la necessità di leggere solo di individui a cui succedono solo cose belle, con una vita perfetta e che sorridono sempre, senza mai provare tristezza. La gioia è un sentimento imperfetto, di cui non abbiamo mai certezza. Per questo ti presento un breve racconto di malinconia e tristezza, ma che ti porterà molta speranza e ti farà sorridere nonostante tutto, nonostante le avversità. Perché alla fine la felicità e la realizzazione si possono trovare anche se bisogna sopportare un po’ di sofferenza e di dolore. Il racconto di Kawamura Genki ti accompagnerà nella storia del protagonista, che ha un gatto di nome Cavolo e che un giorno si ritrova a fare i conti con una realtà che lo paralizza e lo sconvolge: ha una malattia incurabile che gli lascia solo una settimana di vita. Tuttavia, al nostro protagonista viene offerto un patto dal Diavolo in persona: potrà vivere un giorno in più se decide di far scomparire qualcosa dal mondo. Si tratta di un racconto estremamente delicato che ci ricorda quali sono le cose veramente importanti nella nostra vita.

Triste: Ragazzo da parete di Stephen Chbosky

Sappiamo tutti benissimo che la letteratura è piena di romanzi malinconici e struggenti che ci fanno piangere tutte le lacrime che abbiamo in corpo e che mirano ai nostri “punti deboli” per spingerci alla commozione e alla tristezza. In questo momento ti senti a terra, ti senti affranto: la vita continua a colpirti e tu puoi solo stare fermo a subire. Non sta esattamente andando tutto nel verso giusto e ti sembra di non avere sicurezze intorno; anche senza un motivo apparente, tu ti senti mesto e sperduto. Fra mille e più romanzi sulla tristezza, ne ho scelto uno che fosse in grado di farti percepire questo sentimento, ma allo stesso tempo di guarirti. Ragazzo da parete (The perks of being a wallflower) di Stephen Chbosky è un romanzo epistolare, scritto sotto forma di lettere da parte di Charlie ad un amico (che non si capisce realmente se è fittizio o meno). Charlie è un ragazzo estremamente emarginato, che inizia il liceo in completa e totale solitudine: il suo migliore amico si è suicidato e l’unica persona che apprezzava, che lo amava e che lo capiva era la Zia Helen, alla quale però è successo qualcosa di brutto. Tuttavia, ben presto Charlie conosce Patrick e Sam, due fratellastri all’ultimo anno di liceo che lo prendono “sotto la loro ala”, e inizia a frequentare il loro gruppo di amici. Il romanzo racconta l’anno scolastico di Charlie, la sua confusione sessuale, i suoi drammi e i suoi demoni più oscuri che verranno fuori al termine del romanzo, con inquietanti rivelazioni sul passato del protagonista. Charlie è un ragazzo estremamente sensibile, emotivo, riflessivo e molto intelligente che ti farà innamorare, non potrai che sentirti legato a lui. È un romanzo decisamente triste, che però è in grado di fornire una forza incredibile. Non è sicuramente il genere di libro che ti farà pensare che il mondo è un posto bellissimo, ma potrà rappresentare quasi una luce nell’oscurità.

Innamorato: Amori ridicoli di Milan Kundera

Ah… l’amore, quanto è difficile parlarne. Un argomento delicato e sensibile che può rappresentare ciò che di più bello esiste per alcuni, oppure la sofferenza estrema per altri. Ma non solo: può essere per molti l’indifferenza, oppure ancora può rappresentare qualcosa di sconosciuto, una terra ancora inesplorata e misteriosa. L’amore, il sentimento che si pensa sia il più comune, banale e popolare, è in realtà una delle emozioni più difficili da comprendere e con tantissime sfumature personali e uniche. Per questo, ho scelto Amori ridicoli di Kundera in modo da poter ritrarre al meglio ogni sfumatura dell’affetto, perché non ve ne è di un solo tipo, ma ve ne sono centinaia di versioni, e l’amore romantico è forse solo una delle migliaia di rappresentazioni che possono essere fatte di un sentimento tanto vasto. Il romanzo è composto da sette storie che presentano lati diversi di questo “amore”, spesso talmente folle e incomprensibile da diventare “ridicolo” per chi lo prova. I racconti sono brevi e affascinanti, scritti dalla mano di Milan Kundera, celebre per il famoso romanzo L’insostenibile leggerezza dell’essere.

Annoiato: Qualcuno che ti ami in tutta la tua gloria devastata di Raphael Bob-Waksberg

La noia è un’emozione difficile da gestire: senti che niente ti soddisfa, percepisci che niente ti conquista. Gli ultimi libri che hai letto seguono tutti una certa linea di pensiero e ogni trama che incontri ti sembra banale e uguale a mille altre. Sei annoiato dai romanzi e dalla banalità. Se sei stanco di questa sensazione, questa raccolta di racconti estremamente surrealista ti porterà in una dimensione della lettura completamente differente. Lo scrittore Bob-Waksberg è l’ideatore della serie animata BoJack Horseman, uno dei lavori più riusciti di Netflix, in cui l’ironia dominante mette a nudo le profonde relazioni umane. E questo libro, anzi questa raccolta di racconti, ti distrugge e ti ricostruisce pezzo per pezzo tramite frammenti pieni di umorismo, romanticismo, surrealismo assurdo e grande schiettezza. La comicità estremamente ben congeniata e lo humor nascondono il lato amaro dell’esistenza, la spiacevole verità che sempre si tenta di celare agli altri. Ogni storia va affrontata con uno sguardo completamente diverso e nuovo: è necessario prepararsi ogni volta a qualcosa che potrebbe sconvolgere e che potrebbe non essere compreso a primo impatto. La bellezza dei racconti sta proprio in questo: non ti lasciano il tempo di abituarti alla narrazione, ma ti scaraventano in realtà assurde, senza alcuna ancora di salvezza. Preparati, perché sicuramente non ti farà annoiare e vincerà questo sentimento così frustrante.

Curioso: L’uccello che girava le viti del mondo di Haruki Murakami

Senti la necessità di qualcosa che non sia semplice e che non sia facile. Sei interessato a qualcosa che ti instilli dei dubbi, che non ti dia sicurezza e che ti porti a discutere le tue convinzioni. Cerchi qualcosa che ti affascini, ma che non si riveli mai completamente, che non mostri mai la sua vera natura. Cerchi il mistero, quell’emozione così difficile da comprendere, ma, allo stesso tempo, la più affascinante. Sei stanco dell’ovvio e di ciò che puoi comprendere al primo sguardo. Se hai bisogno di qualcosa che vada oltre la comune realtà e la semplicità dell’esistenza, questo racconto fa decisamente al caso tuo. Il libro L’uccello che girava le viti del mondo è uno dei più famosi testi del celeberrimo autore Haruki Murakami, e uno dei più rappresentativi della sua idea generale. È un romanzo avvolto da un’inspiegabile aura di mistero, in cui i confini fra reale e fantastico si perdono e si incastrano. Il protagonista Toru Okada è una persona apparentemente pacata e con una vita serena, una tranquillità fittizia che viene infranta da una serie di strambi avvenimenti che si susseguono, senza alcuna effettiva motivazione, a partire della scomparsa dell’amato gatto. Una donna che sembra conoscerlo molto bene, ma che lui non conosce affatto, gli telefona e gli parla con una voce sensuale. Inoltre, la scomparsa della moglie segnerà il passaggio dalla sua serena quotidianità a una dimensione completamente differente, in cui sogni, ricordi e realtà si intrecciano. Una dimensione che lo condurrà a fare incontri sempre più strani: una prostituta psicotica, un politico diabolico, un misterioso veterano di guerra. Fino alla fine, l’aura di mistero e confusione domina il romanzo trasportando il lettore in un mondo composto di zone d’ombra dove si celano le parti più nascoste e fragili dell’animo umano.

Divertito: Daisy Jones & The Six di Taylor Jenkins Reid

Hai voglia di far festa e di divertirti, senti la necessità di qualcosa che non sia ripetitivo e banale. Hai bisogno di un libro che ti tenga attaccato alle pagine, senza annoiarti ma tenendoti sulle corde: divertimento e passione sono le parole chiave. Cosa si lega di più a questo se non il caro vecchio “sex & drug & rock & roll”? Nel libro di Taylor Jenkins Reid, Daisy Jones and the Six, troverai tutto quello che stai cercando. Questo romanzo racconta la storia di un gruppo rock e del suo successo, una band che scala le classifiche di tutto il mondo grazie all’alchimia fra il frontman Billy Dunne e la cantautrice Daisy Jones. Il gruppo però si scioglie improvvisamente e nessuno sa il motivo di questa rottura: i vari personaggi tentano di ricostruire la verità dando ognuno la propria versione dei fatti. È un libro che parla di passione e di frenesia pura, del divertimento sfrenato che porta a bruciare nel fuoco, della musica come forza portatrice di vita, della giovinezza spassionata e folle. Tutto ciò si ritrova qui, in un concentrato fortissimo di emozioni che ti porterà a non staccarti per un secondo dalle pagine di questo romanzo. Inoltre, la struttura sotto forma di interviste permette il dialogo diretto dei personaggi che raccontano le proprie storie, senza filtri e senza “appesantimenti” narrativi. Troverai felicità, tristezza, rabbia, amore, un mix folle di emozioni che si confondono tra loro; ma sicuramente c’è un sentimento non proverai mai leggendo questo libro: noia.

Nostalgico: Il grande Gatsby di Francis Scott Fitzgerald

Ti senti perso nel passato, cammini fra i ricordi della tua mente. Ripensi spesso a quello che hai fatto, alle tue origini e alla tua infanzia, oppure semplicemente ti piace perderti in epoche diverse dalla tua, in mondi distanti che richiamano periodi lontani. Ultimamente i tuoi pensieri vagano mentre guardi fuori dai finestrini delle auto, oppure mentre osservi gli alberi dai vetri delle aule. Rievochi amori passati, momenti tristi, esperienze incredibili e vacanze che ti hanno fatto innamorare. Nel libro Il grande Gatsby domina l’era del jazz: luci, party, auto lussuose, abiti eleganti e una festa eterna e continua, ma dietro l’apparente luminosità di quest’epoca si cela una profonda e triste oscurità. Nick Carraway, la voce narrante, si trasferisce a Long Island, New York, e fa esperienza della sfrenata vita mondana dei facoltosi abitanti della città. Ma uno in particolare attira l’attenzione del protagonista: è il misterioso Jay Gatsby che organizza incredibili, enormi e stravaganti feste. Nonostante sembri l’uomo più popolare della metropoli, in realtà vive in una solitudine disperata e in uno stato di amore profondo per la cugina di Nick, Daisy. Un amore basato sui ricordi e che porta con sé una forte aura di nostalgia dei momenti trascorsi, anche se la vita prosegue in maniera incessante senza mai fermarsi. Il passato e il ricordo sono gli elementi dominanti del romanzo, che smantella pian piano il sogno americano. Un libro perfetto per i nostalgici e per gli amanti delle epoche passate e che porta all’accettazione di un mondo in costante movimento, in continuo cambiamento, a cui bisogna adeguarsi per non soccombere.

Arrabbiato: Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood

Ti senti arrabbiato e “ce l’hai” con l’universo che ti fa sentire bloccato e impotente. Non sai quale sia il motivo della tua collera, ma hai questo fuoco che ti arde dentro e ti ritieni capace di distruggere il mondo tramite questo sentimento terribile, seppur affascinante. La rabbia che provi non è un semplice sfogo contro qualcuno, ma è una sensazione costante che ti aleggia attorno come un fantasma. È normale sperimentare un sentimento del genere. Inoltre, la rabbia è un’emozione che accomuna moltissime donne, spesso costrette dal sistema a essere obbedienti, calme, tranquille e gentili, ma che nascondono in realtà una fortissima ira repressa. Agli uomini è consentito arrabbiarsi, è un evento accettato, ma una donna infuriata viene etichettata come pazza o “isterica”, e quindi la rabbia che non viene liberata si accumula dentro per poi esplodere. Un libro che sicuramente ti farà infuriare e alimenterà “positivamente” questa collera è Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood, un romanzo distopico ambientato in un futuro prossimo, ai tempi di una teocrazia totalitaria che ha causato la caduta del governo degli Stati Uniti. I temi principali di cui tratta sono la sottomissione della donna e i mille espedienti impiegati dalla politica al fine di sfruttare il corpo femminile, e in particolare le sue funzioni riproduttive, per raggiungere i propri scopi. La protagonista, Difred, vive in un mondo stremato dalla guerra e da un’epidemia, che dilania la popolazione e che porta alla sterilità la maggior parte delle persone. Un gran numero di donne non fertili e anziane vengono eliminate e presto le donne restanti sono private di ogni bene, diritto o libertà. I comandanti non hanno figli da parte delle mogli sterili e così, ispirandosi alla Bibbia, si dotano di Ancelle, serve in grado di generare prole e dedite al solo scopo di procreare. Difred, essendo nella condizione di avere bambini, viene strappata da suo marito e da sua figlia e diventa un’Ancella. Il racconto è estremamente affascinante, poiché mostra una distopia tristemente realistica che permette di riflettere su alcuni punti essenziali: la negazione dei diritti della donna, il suo sfruttamento per le sue capacità riproduttive, l’oggettivazione del corpo femminile. Non è sicuramente un libro che parla di rabbia, ma leggere questa storia ti farà infuriare per una giusta causa e ti farà percepire l’impotenza delle donne all’interno di un sistema concepito per limitarle e per imprigionarle.

Crediti immagini:

Immagine di copertina: https://www.truenumbers.it/wp-content/uploads/2021/12/vendita-libri-2-scaled.jpg

  1. https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/71xQ+oAz0IL.jpg
  2. https://www.ibs.it/images/9788873396819_0_536_0_75.jpg
  3. https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/713laaY8X0L.jpg
  4. https://www.ibs.it/images/9788806236908_0_536_0_75.jpg
  5. https://m.media-amazon.com/images/I/41LWSDTPDGL.jpg
  6. https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/91TADoJkoUL.jpg
  7. https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/41y-+nsBaRL.jpg
  8. https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/512FSkdURoL.jpg

Alice Faletti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...