La solitudine: libertà o prigione dei nostri tempi?

“La solitudine è croce e delizia dei nostri tempi”.
Così si potrebbe definire uno stato emotivo e fisico che può diventare una vera e propria malattia, ma che nel trascorrere così frenetico dei nostri giorni diventa un possibile salvagente da una vita che a volte sembra troppo per le nostre aspettative. Se ci si pensa però, la solitudine ha portato con sé sempre più svantaggi che altro, conducendo l’uomo verso una deriva individualista che non può che fargli del male.

Joyce diceva che nessun uomo è un’isola, ovvero che nessuno è in grado di salvarsi ed essere felice da solo. Alla luce di svariate considerazioni sappiamo che la solitudine non è libertà, come qualcuno vorrebbe far credere, ma risulta essere la più spettrale delle “costrizioni umane” mai viste.

#solitudine #joyce #libertà #giovani #riflessioni #hikikimori #società #individualismo #unito #thepassword #thepasswordunito

Perché imparare a stare da soli è così bello

Ammettiamolo, a tutti è capitato di andare al cinema con gli amici e, osservando il ragazzo seduto da solo a guardare il film poche poltrone più in là, compatirlo e pensare: «Poverino, andare al cinema da solo è proprio deprimente». Siamo così abituati a fare tutto in compagnia, che piuttosto di fare qualcosa da soli…