Anche Torino urla, in silenzio, “Je suis Charlie”.

Nelle ultime ore, in tutte le più importanti città del mondo, gruppi di manifestanti si sono riuniti per mostrare la loro solidarietà nei confronti delle vittime dell’attentato del 7 gennaio alla sede parigina della testata giornalistica satirica Charlie Hebdo.

10930110_10204546566318285_9107928138213397720_nAnche Torino si è unita al lutto e oggi, dalle ore 18 in piazza Castello, è stato organizzato un incontro pacifico per ricordare le vittime. Striscioni, fiaccole e molto dolore: ecco cosa resta in seguito ad un evento di questa portata. Una grande folla ha riempito le vie del capoluogo, composta da persone di ogni età e nazionalità, unita dallo slogan “Je suis Charlie” e dal desiderio di dimostrare l’importanza della libertà di parola, di espressione e di stampa. Moltissime persone, tra cui spiccava un’ampia rappresentanza del popolo francese e giornalisti professionisti, hanno vegliato insieme, alzando al cielo le penne e le matite, dimostrando che la propria voce può ancora farsi sentire nonostante la paura e le mille forze che la possono fermare. Presente alla manifestazione anche il Sindaco Fassino, sceso tra la folla per partecipare al lutto.

10898057_10204546566838298_5438324272729775031_nUn momento di raccoglimento intenso e molto emozionante in grado di mostrare come, contro un pericolo comune, la società sia ancora in grado di riunirsi e di scendere in piazza, ritrovandosi per gridare silenziosamente quanto la strage di Charlie Hebdo possa essere un punto di svolta, una scintilla per innescare la reazione in un mondo in cui è sempre meno facile far sentire la propria voce.

L’intero mondo giornalistico, ma non solo, è in lutto; insieme ai collaboratori di Charlie Hebdo se n’è andato un pezzo della libertà che, faticosamente, eravamo riusciti a guadagnarci. Non resta, perciò, che uscire in strada, tutti noi cittadini del mondo, e raccogliersi per ricordare quanto successo per fare in modo che questa tragedia non venga dimenticata.

di Alessia Alloesio

 

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...