Identità Unite – L’università si tinge d’arcobaleno

di Chiara Dalla Longa

1604809_1496223057264387_3498357688757230032_nAula Lambda della Palazzina Einaudi. Un gruppo di ragazzi discute su temi sociali e dibatte sull’organizzazione e promozione di nuovi progetti. C’è chi studia, chi sorseggia una tazza di the fumante e chi mi dà il benvenuto. I membri del collettivo Identità Unite sono studenti di diversi corsi di studio, che hanno da poco ottenuto una sede dove poter svolgere la loro attività. Colgo l’occasione per intervistare Marco e Chiara, che mi raccontano di cosa si occupano.

Partiamo dal principio. Come e quando è nato Identità Unite?

“Identità Unite è nato il 27 marzo del 2014. E’ nato per dare spazio a studenti e studentesse LGBT (lesbiche,gay,bisex,transgender) e non; per promuovere il dibattito e per svolgere attività interamente dedicate alle questioni LGBTQI. Prima della sua fondazione, in Università non c’era alcun luogo dedicato e queste tematiche venivano trattate marginalmente dagli altri collettivi, poiché si occupavano prevalentemente di altro. Come fondatore insieme al mio caro amico Gioele, ho ritenuto che dar vita a un luogo che trattasse specificatamente le questioni legate all’area LGBT e che sensibilizzasse l’ambiente universitario, costituisse un valore aggiunto per l’intero ateneo. Torino, città friendly che dimostra e ha dimostrato, anche dalle sue istituzioni, di essere molto attenta e all’ avanguardia su questi temi, non poteva non avere un punto di  ritrovo LGBT in università, luogo di conoscenze e di sapere, ma anche di tolleranza e di partecipazione, dove gli studenti arrivano da tutto il mondo. Così Torino si unisce ad altri atenei italiani come Bologna, Milano, Cagliari, Pavia che hanno al loro interno organizzazioni studentesche LGBT.”

In che cosa consiste la vostra attività?

“Il nostro scopo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e l’ambiente universitario alle tematiche LGBT, promuovendo e realizzando progetti e iniziative. In concreto organizziamo assemblee pubbliche, progetti e installazioni artistiche, dibattiti, proiezioni di film ecc. Crediamo che il confronto, il dialogo e la cultura siano i mezzi migliori per far crescere una persona o una comunità, il nostro impegno sta proprio nell’ implementare questi strumenti.”

Qual è stato l’ultimo progetto al quale avete partecipato? Che risultato avete ottenuto?

“L’ultimo progetto a cui Identità Unite ha partecipato è stato Biennale Democrazia. Durante la manifestazione di Biennale, incentrata sul tema passaggi, muri e confini, abbiamo proposto alla città 3 installazioni artistiche legate al binarismo di genere e alla transessualità come passaggio tra generi. Le installazioni che abbiamo messo in piazza Carlo Alberto hanno attirato l’attenzione di molti passanti, per via dell’originalità delle stesse (da quella che proponeva di attribuire o no un genere a una parola collocando un post-it su dei fili, fino a quella che presentava il tema della transessualità nel mondo con tanto di cartina geografica e bacheche). Il progetto ha riscosso grande successo e ci ha permesso di uscire dalla dimensione universitaria e di aprirci alla città, invitando al confronto su questi temi.”

Qual è il vostro prossimo obiettivo?

“Abbiamo in cantiere, insieme ai SI (Studenti Indipendenti), l’organizzazione di una settimana di eventi per la giornata contro l’omo-transfobia del 17 maggio, che culminerà il 15 maggio con la nostra festa di autofinanziamento a cui siete tutti invitati. Sarà un’importante manifestazione che cercherà di coinvolgere il maggior numero di studenti per far riflettere su cosa significhi omofobia e quali ne siano le conseguenze. Le riflessioni e il materiale che trarremo da questo evento ci permetteranno di  pensare e di introdurre il Pride che si svolgerà il 27 giugno.”

Un ringraziamento particolare va a Chiara e Marco per la loro disponibilità e a tutti i membri del collettivo Identità Unite. Per saperne di più seguite la pagina Facebook  https://www.facebook.com/identitaunite .

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...