Perché leggere Dante oggi

Affrontare la Divina Commedia, misurarsi con Dante, è, come per tutte le grandi opere dell’umanità, approfondire la conoscenza di noi e della storia, scoprire una dimensione dell’uomo. 

Anna Maria Chiavacci Leonardi

Non è di certo facile parlare di Dante Aligheri, un poeta che fu così grande da lasciare, a volte, completamente spiazzati. Dante è stato grande, questo è il messaggio che ci passano fin dalle scuole, che prendiamo per buono e che ci porta, forse, a non porci domande a riguardo. Dante è stato il più grande poeta di tutti i tempi: questa è l’istituzione che si è creata e questo è ciò che noi impariamo e ripetiamo.
Ma perché questo “dogma” esiste? Deve esserci un motivo se Dante è ritenuto uniformemente il sommo poeta della storia della letteratura italiana. E infatti c’è.
Queste domande mi hanno spinta, qualche mese fa, a riscoprire totalmente Dante Alighieri, a leggerlo e a tentare di capirlo. Mi sono resa conto che non avevo mai conosciuto Dante, non lo avevo mai letto nel modo in cui mi approcciavo a Elsa Morante, cercando cioè di entrare a fondo nel testo, di sentirlo mio. E questo è ciò che, purtroppo, molti italiani sono portati a fare a causa del metodo scolastico. Mi sono chiesta, dunque: “perché si legge Dante, oggi? A che cosa può essermi utile? Che cosa può dirmi?”
Queste sono le domande che ho posto anche ad un gruppo di giovani, laureati e laureandi, dell’università di Torino, che, due anni fa, hanno dato via al progetto delle Letture Dantesche Torinesi, creando il comitato di Per correr miglior acque.
Ciò che ho percepito è stata proprio la passione di ragazzi a me coetanei o quasi, i quali mi hanno raccontato di come Dante sia utile nella loro quotidianità, cosa che ribadisce Anna Bardazzi, studentessa in Lettere ad indirizzo Moderno e Contemporaneo, convinta del fatto che Dante permetta di riscoprire cose “banali” della vita in modo vero. Dante, ha precisato infatti Luisa Bertone, studentessa in Letteratura, filologia e linguistica italiana, “non è solamente il padre della nostra letteratura, ma è soprattutto uomo, un uomo che durante il suo viaggio si sente male, sviene e prova paura. Dante si mette in gioco sempre e innanzitutto come essere umano.”
Ed è proprio questo che rappresenta la Divina Commedia: il viaggio di un uomo qualsiasi verso la ricerca di sé. Certo, ciò che rende Dante veramente grande è la capacità di mettere in parole ciò che affligge ogni uomo: “Dante è importante perché l’utilizzo che fa delle parole ci fa capire quanto la lingua possa essere uno strumento di creazione fondamentale anche ai nostri giorni”, riflette Valentino Della Casa, laureato in Lettere, proponendomi anche una visione linguistica di Dante, essenziale per quello che è lo studio della storia dell’italiano.

scuola-siciliana-1

È un poeta che parlava, parla e parlerà, perché la Divina Commedia “non è un libro che insegna dogmi, ma è l’esempio di un uomo che cerca di vivere la sua esistenza intensamente”, continua Anna, “infatti, leggendo la Divina Commedia non si può non trovare qualcosa che abbia a che fare con sé, perché lì c’è veramente tutto”. Sulla capacità dantesca di esprimere l’umano sembrano essere d’accordo tutti, anche Marta Folcarelli, studentessa in Culture moderne comparate, che mi racconta come Dante rappresenti, per lei, un poeta che è in grado di essere moderno ancora oggi, qualità che, come dice Calvino, è propria solo di un classico. Dante, secondo Chiara Broggi, studentessa in Letteratura, filologia e linguistica italiana, “può dare un respiro ampio e fresco in una realtà che ormai è tutta concentrata sull’utile e sul profitto: apre la mente”.
Ciò che, però, mi ha colpito moltissimo è come questi ragazzi leggano Dante emozionandosi, sentendolo non come un “intoccabile”, ma come un maestro, che insegna, accompagna, guida. Dante è, per loro, la stessa guida che fu Virgilio per lui.
Insomma, ciò che ho imparato, ascoltando le loro esperienze, è che un Classico è un Classico perché non smette mai di dire ciò che deve raccontare. E un libro come la Divina Commedia, non si può non leggere perché, come dice Chiara, “studiare uomini come Dante arricchisce in maniera imponderabile e poi, dopotutto, non si può pensare di poter vivere bene anche senza la letteratura”.
Dante è padre: della nostra lingua, della nostra letteratura, del nostro pensiero di occidentali, del nostro cuore. È un uomo che ha studiato, come testimoniano le fonti da cui ha attinto e di cui è profondamente interessata Anna, e che ha vissuto, raccontando questa sua esperienza di uomo in tutti gli scritti.
Dante, in poche parole, deve essere studiato, perché è una fonte ineguagliabile di conoscenza e di umanità che non può essere accantonata, ora più che mai, in un periodo in cui le Scienze Umane sono messe in discussione. Su questo punto è molto sensibile Luisa Bertone, che dice: “Quando mi fanno notare che dopo la mia laurea in Lettere forse non avrò un lavoro, io rispondo sempre che se studiassimo tutti Economia ed Ingegneria e se nessuno leggesse più Dante, Dante morirebbe. E che peccato sarebbe, se Dante morisse. Perché l’uomo non è solo denaro, ma è anche qualcos’altro.”
L’uomo è anche pensiero ed è per questo che studiare letteratura oggi non solo è un’opera di grande coraggio, ma è lo scegliere l’umanità, in un mondo in cui questa viene ripudiata.
Ecco perché leggere Dante, oggi, è più importante che mai.

Di Erica Bouvier

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Pieter ha detto:

    Un scrittore olandese ha scritto un esclamazione di una parola in un diario: Beatrice! Non si sa il perche, ma cerchando nella Divina Commedia ho incontrato ironia che non e da ridere. Ne ho fatto un imagine su Fb: https://m.facebook.com/photo.php?fbid=1359003417443135&id=100000004682481&set=o.39776670804

    Mi piace

  2. Mebimeka ha detto:

    Dante è sempre attuale!

    Mi piace

    1. ericabouvier ha detto:

      Assolutamente sì!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...