Marzo? Un mese Rock ‘n Roll!

6a00e008dca1f0883401b8d0c3fee8970c-450wi
Alan Freed e la locandina del concerto

Gettando un attimo l’occhio al passato, possiamo facilmente vedere che Marzo è un mese assolutamente rock and roll. Tenendo da parte il debutto a Broadway di “My Fair Lady” il 15 marzo 1956, a cui nessuno è interessato in questo preciso momento, partiamo semplicemente dalle parole “Rock And Roll”, che sono un’invenzione del conduttore radiofonico statunitense Alan Freed durante l’apertura di un concerto a Cleveland il 21 marzo 1952. Ed è solo l’inizio.

 

Era il 20 marzo 1963 quando avvenne il fatidico debutto del primo album di uno dei gruppi

hqdefault
I Beatles su Radio Caroline

musicali che hanno fatto la storia: usciva “Please Please Me” dei Beatles, quattordici tracce tra cover e testi originali tra cui l’indimenticabile “Twist and Shout”. Ma il Regno Unito non era ancora pronto a questo sound. Infatti, nei programmi radiofonici del tempo, giusto un’ora era dedicata alla musica più amata dai giovani, con pesanti censure sulla scelta dei brani da mandare in onda. Problema presto ovviato, però, da intrepidi pirati del rock: il 28 marzo 1964 nasce Radio Caroline, una delle radio pirata più famose al mondo. I dj pirati trasmettevano da una nave i più grandi successi del rock che in quegli anni venivano giusto composti, lontano dalla legislazione inglese e dai perbenisti del governo. E sì, i Beatles erano assolutamente a favore delle radio pirata, infatti incisero per loro dei jingle esclusivi e andarono ospiti sulla nave di Radio Caroline per un’intervista in live. Radio Caroline, tra alti e bassi, trasmette ancora oggi, in streaming online, anche se ha abbandonato la programmazione “all the day and all the night”.

Non basta? Correva il marzo del 1969 quando, in seguito al matrimonio tra John Lennon e Yoko Ono il 20 marzo, i due intrapresero una forma di protesta non-violenta piuttosto particolare: il “bed-in”. Durante la luna di miele ad Amsterdam, tra il 25 e il 31 marzo, i due fecero entrare i giornalisti nella loro camera d’albergo, facendosi trovare in pigiama e a letto mentre parlavano di amore e pace, inneggiando contro la guerra in Vietnam. Lennon, successivamente, scriverà per i Beatles “The Ballad of John and Yoko” nel cui testo sono rintracciabili dei riferimenti a questa esperienza.

Lennon-and-Ono-Bed-In-002
Lennon e Yoko Ono durante la prima edizione del bed-in

Ci sarebbero ancora alcune chicche rockeggianti su questo mese, come la prima apparizione televisiva del re Elvis Presley nel 1955, Simon & Garfunkel che nel 1964 registrano “The Sound of Silence”, John Lennon che nel marzo 1966 pronuncia la celebre frase “I Beatles sono più famosi di Gesù” e anche l’arresto di Jim Morrison (queste pazze rock star, eh?) per atti osceni sul palco durante un concerto a Miami nel 1969. O, infine, solo l’uscita nel 1973 dell’album terzo nella classifica dei più venduti al mondo di sempre: “The Dark Side of the Moon” dei Pink Floyd.

di Emilia Scarnera

Link con info e approfondimenti:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...