(Pop) punk is not dead: intervista a The Bottom Line

Inutile negarlo, in quella fase di ribellione, di rancore verso i genitori e di coprifuochi troppo stretti, tutti hanno avuto nel proprio mp3 – o iPod, per i più fortunati – Welcome To My Life, dei Simple Plan.
Per ritirare fuori dal cassetto dei ricordi la nostalgia di quei tempi che con un velo di imbarazzo si nega di aver vissuto, oggi The Password vi propone una piccola intervista per conoscere The Bottom Line, la band che ha seguito i Simple Plan nel Taking One For The Team tour, che a Marzo ha toccato Milano e Bologna e che tornerà in Italia a Maggio con le date del 16 e del 17, rispettivamente a Torino e a Roma.
I Bottom Line nascono nel 2011, da un’idea di Callum Amies, Max Ellis, Matt Bicker e, successivamente, Tom Newton, sono un gruppo pop-punk/punk-rock inglese, che sta emergendo sulla scena europea grazie ai singoli Insecure e I Still Hate You e al tour in cui hanno fatto da band di apertura ai Simple Plan.

Come e quando vi siete conosciuti?
Callum & Tom: Tinder! (ridono)
Max: Io, Matt e Calum ci siamo conosciuti a scuola, eravamo tutti in altre band, abbiamo provato cose differenti e alla fine abbiamo fondato i Bottom Line, nel 2011.
Matt: Siamo cresciuti insieme e abbiamo semplicemente deciso di fare musica…
Callum: Poi abbiamo incontrato questo affascinante pompiere (Tom, NdR), grazie a cui abbiamo iniziato a suonare al Teddy Rocks Festival.

Potete raccontarci alcuni dei vostri momenti più imbarazzanti?
Max: Non saprei da dove iniziare! (ride)
Tom: Poco fa mi hanno fatto comparire sul maxischermo mentre facevo facce idiote.
Max: Una volta, mentre eravamo bloccati nel traffico, abbiamo deciso di ascoltare un po’ di musica. Il mio iPod era nell’altro furgone, proprio davanti a noi nella coda, così sono sceso per andare a recuperarlo. Mentre uscivo, però, il van ha frenato bruscamente e la caviglia mi è rimasta incastrata, facendomi cadere sull’asfalto. Prima che gli altri se ne accorgessero, il furgone mi aveva già trascinato per una decina di metri. Ho ancora le cicatrici, però sono riuscito a prendere il mio iPod! (ride)

Quando è nata la vostra passione per la musica?
Max: Al terzo anno di scuola mi piacevano le S Club 7 e le Spice Girls, al quarto gli Slipknot e i Limp Bizkit – e in quel periodo ho iniziato a suonare il sassofono, che ho continuato per un po’. Quando ho scoperto il rock ho deciso di voler suonare la chitarra, ma non ero particolarmente bravo, quindi ho ripiegato sul basso (ride).
Tom: Quando ero ragazzino mi piaceva tanto All The Small Things, dei Blink 182, ma non mi rendevo conto che dietro ci fosse una band – e quindi altre canzoni. Quando, anni dopo, l’ho realizzato, mi sono appassionato al punk-rock.

Qual è la vostra principale fonte d’ispirazione quando scrivete le vostre canzoni?
Callum: Scriviamo semplicemente quello che ci passa per la testa.
Tom: Beh, alcune girly song devono esserci per forza, per riuscire a rimorchiare le ragazze! (ride, insieme a Callum)
Callum: In generale però cerchiamo di variare molto, per avere canzoni sempre diverse.
Max: I testi naturalmente sono anche influenzati da esperienze vissute. Roba profonda, anche se poi nell’album non ci finisce mai per davvero! (ride)

Quali sono i vostri piani per il futuro?
Callum: Continueremo il tour con i Simple Plan, con anche qualche concerto da headliner durante i giorni liberi. Poi cercheremo di conquistare il mondo entro i prossimi sei mesi (ride).

Per maggiori informazioni sulla band, consultare il sito e la pagina Facebook.

Si ringraziano Giulia Villanucci e The Bottom Line Italy per le domande.

Giulietta De Luca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...