In difesa di X-Men – Apocalisse

Il 18 maggio è uscito nelle sale italiane X-Men – Apocalisse (X-Men: Apocalypse), il terzo capitolo della nuova trilogia di X-Men, iniziato con l’acclamato X-Men – L’inizio (X-Men: First Class) che ha introdotto i due protagonisti principali della trilogia: James McAvoy e Michael Fassbender nei panni, rispettivamente, dei giovani Charles Xavier/Professor X e Erik Lehnsherr/Magneto.
Sono passati circa 10 anni dai fatti accaduti in X-Men: Giorni di un futuro passato (X-Men: Days of Future Past). Mystica (Jennyfer Lawrence) è ormai considerata un’eroina dalla comunità mutante, Xavier e Bestia (Nicholas Hoult)si occupano a tempo pieno della scuola per giovani mutanti, mentre Magneto si è costruito una famiglia in Polonia e cerca di vivere nell’anonimato. Presentato nella ormai tradizionale “after credit scene” (letteralmente “scena alla fine dei titoli di coda”) del film precedente, l’antagonista di questo terzo capitolo è En Sabah Nur, aka Apocalisse, il primo mutante manifestatosi sulla terra che si autoproclama divinità; infatti il suo obiettivo principale è conquistare il mondo tuttora governato dagli uomini -che secondo Apocalisse venerano dèi sbagliati, quali il denaro e il potere politico- aiutato dai “cavalieri dell’Apocalisse”, quattro mutanti di cui ha risvegliato i poteri. Toccherà alla nuova classe di X-Men fermare i piani di Apocalisse e salvare il mondo.

Il film ha ricevuto molte reviews miste, ma con una piccola percentuale di prevalenza di recensioni negative sia da parte dei fan che dei critici. Le maggiori pecche attribuite al film sono state: avere un cattivo troppo cliché, poca concentrazioni sui temi proposti nei precedenti film (l’integrazione tra mutanti e umani, l’accettazione di sé) e troppa azione.
Ora, rimanendo nelle trasposizioni cinematografiche degli eroi Marvel, ricordiamoci che è da poco uscito Deadpool, film che non è esattamente piaciuto per la profondità dei temi trattati quanto per la comicità cruda e la violenza delle scene; tuttavia è stato generalmente accolto positivamente sia da critica e fan e non ho niente da dire a riguardo, perché Deadpool doveva essere così, il personaggio è violenza e comicità, e convenientemente queste due cose sono quelle che intrattengono maggiormente il pubblico al cinema. Deadpool è un film coinvolgente che procede a passo veloce e non ha mai punti morti, ma lo stesso posso dire di X-Men – Apocalisse. E quest’ultimo -che non punta né sulla comicità né sulla violenza- dura ben 40 minuti in più di Deadpool, il quale alla fin fine più che un film sembra un episodio di stand-up comedy con protagonista, per l’appunto, Deadpool.
Tra l’altro come si può criticare la mancanza dei temi che hanno caratterizzato la saga quando questi sono comunque presenti nel film, incarnati da Mystica e Magneto? Forse non sono in primo piano come in X-Men – L’inizio, ma c’è da dire che questo non è nemmeno lo stesso tipo di film! Questo capitolo serve chiaramente come ultimo sviluppo dei personaggi presentati nei film precedenti, come Xavier -che finalmente alla fine del film diventerà il “vero” Professor X conosciuto anche nella prima trilogia- e di Magneto -che dovrà scegliere nuovamente da che parte schierarsi in questa lotta tra ideologie; anche Mystica subisce un’ulteriore evoluzione e riesce finalmente ad accettare sé stessa come mutante.
Inoltre questo capitolo serve a introdurre la nuova classe di mutanti che probabilmente ritroveremo protagonisti nei prossimi film del franchise: Jean Grey (Sophie Turner), Ciclope (Tye Sheridan), Nightcrawler (Kodi Smit-McPhee) e Tempesta (Alexandra Shipp).
Concludendo, non penso proprio che quest’ultimo capitolo sia stato inferiore agli altri. Mi è sembrata invece la degna conclusione di una trilogia che ha superato di gran lunga la prima e lamentarsi della “troppa azione” presente dopo aver osannato film come Avengers e Avengers: Age of Ultron è solo ipocrisia.

Federica Messina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...