Studyblr: la voglia di studiare su Tumblr

Tra i social network più usati nel grande grande web compare anche la piattaforma di microblogging Tumblr. Per i profani pensatelo come un sito che vi offre l’opportunità di creare un blog vero e proprio con tutte le funzioni di condivisioni di Facebook. Chiunque può aprire un proprio blog su qualsiasi tema, dalla fotografia all’arte ai quelli dedicati a libri, telefilm e film. Anche allo studio.
Negli ultimi anni, infatti, sulla piattaforma è nata una nuova tipologia di blog: gli “Studyblr” , da “study” più “Tumblr“. Il bacino d’utenza è principalmente femminile, forse perché è uno dei pochissimi posti dove le ragazze possono essere giudicate non per il loro aspetto ma dal loro cervello e dalla loro dedizione nello studio. E’ una community orientata allo studio, in pratica. Non sono i voti il fulcro centrale di questi blog ma l’impegno, la passione e la genuina voglia di imparare.
Tra i post di questi blog troverete consigli e metodi per studiare e per sopravvivere agli esami, playlist che aiutano la concentrazione, foto di appunti ben organizzati, app e programmi utili e soprattutto una quantità smisurata di vero e proprio materiale pornografico per gli amanti della cancelleria.
Lo studente universitario lo sa che è alquanto difficile, in certi momenti, condurre uno stile di vita sano, no? Ottimo! Sugli studyblr si possono trovare anche consigli di alimentazione e di esercizio fisico facili e che spesso servono ad aumentare la concentrazione e il lavorio degli ingranaggi del cervello.
Gli studyblr possono essere classificati anche a seconda delle tematiche: ci sono gli studyspo che postano foto atte ad inspirare ed invogliare allo studio e gli appblr dedicati a chi sta facendo domanda per accedere al college ma anche i lawblr degli studenti di giurisprudenza, i medblr di quelli di medicina e tanti tanti altri. Tale community farebbe venire voglia di studiare anche al più pigro degli studenti a colpi di bullet journal (un’agenda super organizzata) e flash card. Ovviamente, essendo comunque un social network, la voglia di procrastinare è dietro l’angolo, motivo per cui gli studyblogger consigliano e raccomandano di non eccedere, comunque, nella dedizione al blog e alla community.
Per quanto la community degli studyblr possa essere vista come un luogo positivo e che ti invoglia, anche e soprattutto, a studiare e a lavorare sodo a tua volta, forse grazie anche alla mancanza di competizione tra i vari blog, non è tutto rose e fiori e evidenziatori colorati. Tra i veri temi toccati da questi blog c’è anche quello della depressione e dello stress, fornendo consigli ed incoraggiamenti per sopravvivere allo studio e agli esami quando tutto il resto non collabora. Ci sono sempre anche gli insuccessi e i fallimenti dietro l’angolo da cui, però, non bisogna farsi fermare: deal with it and go on.
Perchè non entrare in una community da cui si impara qualcosa ogni giorno e che ha come eroine Hermione Granger, Jo March e Rory Gilmore?

Emilia Scarnera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...