7 lavoretti che ogni studente può fare

Ogni studente, prima o dopo, sente la necessità di guadagnare qualche soldino in autonomia, sia per non pesare troppo sui genitori, sia per impiegare il proprio tempo al di là dello studio (come se fosse poi molto…). The Password vi propone 7 mansioni accessibili a tutti e compatibili con lo studio.

L’animatore: Esistono molte realtà lavorative in questo ambito e molti gruppi sempre in cerca di personale. Solitamente vi è un corso di formazione per acquisire tecniche e segreti del mestiere, per non essere colti impreparati sul posto. È comodo per gli studenti, perché i lavori si svolgono spesso nei weekend (feste di compleanno, baby parking, matrimoni, eventi) o comunque nei periodi di festa e vacanza. Ottima alternativa se siete persone solari, attive, sorridenti e dinamiche.

Hostess/Stewart: Spesso le aziende cercano ragazzi e ragazze immagine per eventi e presentazioni di prodotti, ma anche servizi fotografici. Si lavora a giornata, oppure in caso di contratti più duraturi si concordano orari e disponibilità. Solitamente necessaria bella presenza, ma ben più importante la predisposizione al contatto col pubblico.

Ripetizioni: Classico, ma mai banale. Cosa può esservi di meglio che sfruttare il vostro ambito di studi per aiutare chi ne sa meno di voi? Che si tratti di bambini o di coetanei, è innegabile che questo sia un mestiere che non tramonta mai. Requisiti: predisposizione all’insegnamento, pazienza e, ovviamente, avere qualcosa da poter spiegare.

Volantinaggio: Sì, s’intendono proprio quelle persone che assillano la gente davanti alle università e alle stazioni, ma è bene ricordarsi che stanno solo lavorando e che potrebbe essere un’opportunità anche per voi. Si tratta di poche ore a settimana, concordate anticipatamente a seconda degli orari di punta del pubblico che si vuole colpire. Tra le cose più pubblicizzate: librerie, palestre, corsi integrativi, telefonia o pubblicizzazione di eventi.

Fattorino: Uno dei lavori più intrapresi dai giovani è proprio questo. Diverse realtà, tra cui ristoranti o servizi vari, si avvalgono di corrieri per la consegna a domicilio. Solitamente richiesta la patente B, ma in alcuni casi è sufficiente una bicicletta e tanta voglia di fare!

Baby sitter: Anche qui si tratta di un lavoro antico, ma sempre richiesto. I genitori hanno sempre meno tempo e poche ore a settimana coperte da qualcun altro possono davvero fare la differenza. In questo caso, è esplicitamente richiesta predisposizione al contatto coi bambini, di più o meno anni, quindi essere in grado di giocare e rendere piacevole il tempo passato insieme, ma non dimenticandosi che in quel momento si ricopre un ruolo di grande responsabilità.

Ovviamente queste sono solo alcune delle opportunità lavorative compatibili allo studio, ma non le uniche per fortuna.

E voi? Come arrotondate le spese?

Veronica Repetti