Ulisse e Cassandra Production: Youtube come veicolo dei Classici della Letteratura

Un gruppo di universitari dell’Università degli Studi di Torino apre un canale youtube basato sulla letteratura condita dalla comicità. The Password coglie quindi l’occasione di intervistarli per voi.

Come nasce l’Ulisse e Cassandra Production e da chi è composto questo progetto?

La produzione annovera tra i suoi componenti: Minafra Carlo Umberto, 20 anni, studente di Lettere Moderne; Chiara Giaquinto, 20 anni, studentessa di Lettere Antiche; Simone Pavan, 21 anni, studente di Lettere  Antiche.  Ci siamo buttati in quest’avventura con spontaneità: era un’esperienza che tutti noi volevamo provare.

Come è nata l’idea?  

L’idea nasce dal desiderio di rendere più interessante e più accessibile l’approccio a grandi classici della letteratura, percepiti spesso come troppo distanti.

Come mai avete scelto di chiamarvi così?16508480_665447800302198_9044472313841914447_n

Il nome affonda le sue radici direttamente dal nostro amore per la classicità. Abbiamo adottato come simboli Cassandra e Ulisse, perché rappresentano le nostre ispirazioni: ci poniamo di essere visionari come Cassandra, la profetessa inascoltata, e tenaci come Ulisse, per mettere in pratica i nostri progetti (abbiamo puntato in alto, sì).

Avete avuto il vostro primo esordio su youtube con il primo episodio Incontri letterari del terzo tipo: Foscolo e Ortis. Come mai avete scelto questa “coppia”?  

Perché è la “coppia” che ha fatto scaturire l’idea primigenia. Pensiamo che Le ultime lettere di Jacopo Ortis avrebbe potuto avere un finale diverso; di certo la fine scritta da Foscolo non rientrava nelle aspettative di Ortis.

Si tratta di un progetto in espansione o siete un gruppo chiuso?

Nei limiti del possibile siamo disposti ad accettare chiunque abbia la mente abbastanza aperta da seguirci, per il momento siamo due Ulisse e una Cassandra, non è detto che un giorno non potremmo essere di più.

 Qual è il vostro pubblico di riferimento?

Chiunque abbia voglia di guardarci. Anche per un non-letterato riteniamo sia un’ottima occasione per scoprire questi classici.

Vi invitiamo quindi a seguire la loro pagina facebook per non perdervi nulla e ad assaporare il primo episodio di quella che si prospetta un’originale produzione in ambito universitario.

Veronica Repetti