I 7 migliori adattamenti dei libri di Stephen King

Meglio il libro o il film? Ognuno ha la propria idea riguardo a questa domanda, ma quando capita che gli adattamenti risultino altrettanto memorabili della fonte cartacea, la scelta non è facile. È questo il caso di varie opere di Stephen King, prolifico scrittore di romanzi horror e fantastici.
In onore della recente uscita di IT nelle sale italiane, The Password vi presenta una lista dei 7 migliori film tratti dalle opere di Stephen King.

Shining (1980)
Uno dei capolavori del cinema, questo film di Stanley Kubrik fu destinato a influenzare generazioni di futuri registi. Tratto dall’omonimo romanzo del 1977, narra la storia di Jack Torrance che accetta di lavorare come guardiano invernale nel lussuoso Outlook Hotel. Moglie e figlio, il piccolo Danny -che ha il particolare potere della “luccicanza” (in originale the shining)-, lo seguono, ignorando che l’albergo ha alle spalle una sanguinolenta storia di omicidi e suicidi.

Misery non deve morire (1990)
Il film di Rob Reiner -e il romanzo da cui è tratto, pubblicato nel 1987- è l’incubo di ogni scrittore: Paul Sheldon viene “salvato” dopo un incidente stradale da Annie Wilkes, che rivela di essere la più grande fan dello scrittore. Non passa poco tempo, però, che Annie rivela la sua personalità morbosa e mentalmente instabile.

annie
Kathy Bates nel ruolo della psicotica Annie Wilkes in Misery non deve morire (1990)

Carrie – Lo sguardo di Satana (1976)
Pubblicato nel 1970, Carrie fu il primo romanzo di successo di King, e pochi anni dopo il regista Brian De Palma lo consacrò su pellicola, rendendolo un celebre adattamento. Carrie White è un’adolescente con una vita difficile: allevata dalla madre fanatica religiosa e presa in giro dai compagni di scuola, si sente completamente sola e indifesa. Tutto cambia all’arrivo del primo ciclo, quando Carrie comincia a sviluppare poteri telecinetici.

1408 (2007)
Tratto dall’omonimo racconto della raccolta Tutto è fatidico del 2002, il film fu diretto dal regista svedese Mikael Håfström e parla dello scrittore del paranormale Mike Enslin, il cui hobby è passare la notte in luoghi infestati. Un giorno Mike riceve un invito a visitare la camera 1408 del Dolphin Hotel, in cui nessuno sembra essere riuscito a passare più di un’ora.

The Mist (2007)
Un altro racconto di King, tradotto in Italia come La Nebbia, che uscì nella raccolta Scheletri del 1985. Questa volta si tratta di uno sci-fi alla cui regia troviamo Frank Darabont. In seguito a una forte tempesta, una densa nebbia costringe David e il figlio a rimanere rinchiusi in un supermercato assieme agli altri clienti. Nella misteriosa nebbia, infatti, si celano orribili creature aliene.

dead_zone
Un giovane Christopher Walken nei panni di Johnny Smith ne La zona morta (1983)

The Dead Zone (1983)
Un film di David Cronenberg e adattato dall’omonimo romanzo del 1979, La zona morta narra del professore di lettere Johnny Smith che, a seguito di un incidente che lo costrinse in coma per lungo tempo, acquisisce abilità da sensitivo. In particolare Johnny è in grado di vedere il futuro di una persona toccandola. Egli non sa che il suo potere lo porterà a scontrarsi anche contro il politico Greg Stillson.

Federica Messina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...