7 film da guardare da brilli

Ci sono serate (o anche pranzi, se si esagera col vino!) in cui, tornati a casa un po’ allegri, non abbiamo voglia di andare a dormire e preferiamo guardarci un bel film. Ma siamo brilli, e se ci mettiamo a guardare una puntata della nostra serie tv preferita finisce che non capiamo niente e ci facciamo solo spoiler! Ecco allora che The Password vi consiglia 7 film godibili in questo stato mentale un po’ ottenebrato, molti dei quali belle pellicole a prescindere.

Momento responsabile: anche se ubriacarsi con gli amici è spesso divertente, è importante non mettersi alla guida né farla diventare un’abitudine. Quindi bevete con moderazione, e non fateci ribadire queste ovvietà!

the-shape-of-water.20180104015647La forma dell’acqua – The Shape of Water (2017). Il nuovissimo film di Guillermo del Toro narra dell’amore tra una donna muta, Elisa, e un essere acquatico, nel contesto storico degli Stati Uniti in piena Guerra Fredda. La stranezza che caratterizza ogni film di del Toro lo rende godibile a chi è alticcio, ma la magistrale regia, la caratterizzazione dei personaggi e l’equilibrio tra reale e fantastico ne fanno un capolavoro indiscusso, premiato nella notte degli Oscar con ben quattro statuette, per miglior film, regia, colonna sonora e scenografia.

Per la ciucca romantica.

Immortal Ad Vitam (2004). Il visionario film di fantascienza di Enki Bilal – ispirato alle graphic novel del medesimo autore – è ambientato nella New York del 2095 e vi convivono tre protagonisti: il dio dell’antico Egitto Horus, che sta per perdere la propria immortalità e deve “fecondare” una delle poche donne nella galassia in grado di procreare con un dio, Jill, la “prescelta”, dotata di misteriosi poteri, e Nikopol, un prigioniero politico che verrà utilizzato come “strumento materiale” da Horus (e che si innamorerà di Jill).

immortal_ad_vitam_film_thumb660x453

Per la ciucca visionaria.

Into The Woods (2014). Sì, un film della Disney, e non l’ultimo di questo elenco. Questo film, basato sull’omonimo musical e interpretato da un cast stellare (Meryl Streep, Emily Blunt, James Corden, Johnny Depp, Anna Kendrick, Chris Pine) mischia e contorce varie fiabe, quali Cenerentola, Raperonzolo, Cappuccetto Rosso e Jack e la pianta di fagioli.

Per la ciucca di chi ama i musical e le trame contorte.

Alice nel Paese delle Meraviglie (1951). E’ ovvio beccare questo classico d’animazione Disney in un elenco di film da guardare da brilli. Cosa c’è di più divertente per chi è alticcio dello Stregatto, dei Palmipedoni e della storia delle ostrichette curiose? … No, l’ultima no.

Per la ciucca sognante.

S. Darko (2009). Passiamo ad una moderna Alice al seguito di un coniglio ben più inquietante. S. Darko vuole essere la continuazione di Donnie Darko, film (ormai) cult col bravo Jake Gyllenhaal, che non vi consigliamo in questo contesto a meno che non siate solo moderatamente brilli, per poterlo apprezzare davvero. S. Darko è molto inferiore rispetto al “fratello maggiore”, di cui non segue il filo logico (ammettendo che ne segua uno proprio) e la critica lo ha distrutto, ma noi riteniamo che non sia totalmente da buttare, se guardato con la dovuta leggerezza e non paragonato al film di Richard Kelly.

MV5BNmRjMjM2YWQtOWJiZi00NWNkLWJiZDEtZTg3MzVkY2IzOTIwXkEyXkFqcGdeQXVyNTIzOTk5ODM@._V1_

Per la ciucca “voglio sentirmi un adolescente americano in una storia horror”.

Fantasia (1940). La musica, e in particolare la musica classica, è in grado di evocare potenti immagini, tanto più colorate quanto più è sviluppata la fantasia di chi ascolta. Muove da questa intuizione l’intramontabile classico Disney, che rende omaggio ai più grandi compositori della storia.

Per la ciucca musicale.

278629Labyrinth – Dove tutto è possibile (1986). David Bowie e una giovane Jennifer Connelly interpretano rispettivamente il re dei Goblin, signore di uno strano labirinto, e Sarah, che deve attraversare il suddetto per ritrovare il fratellino rapito. Verranno in suo aiuto strane creature che lo popolano (realizzate con maschere o con veri e propri pupazzi).

Per la ciucca degli amanti del fantastico.

Questi sono i nostri consigli, ma la lista potrebbe essere ben più lunga. Se avete in mente altri film, suggeriteceli con un commento!

Silvia Gemme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...