L’importanza del modello della Vergine nella società moderna

Maria, madre di Cristo, rappresenta un modello tradizionalmente accostato e connaturato alla componente femminile della società, nonché un importante punto di riferimento comportamentale nel vivere la maternità. La Vergine sa amare il figlio incondizionatamente, in modo candido, spontaneo. Maria accetta di essere madre di un uomo che sarà diverso dagli altri, che dovrà soffrire per questa sua alterità e morirà nell’espressione di se stesso. La madre di Cristo non maschera le proprie difficoltà, il contrasto e la forza dell’amore nei confronti del figlio, ma sa riconoscere che nella particolarità di Cristo risiede l’eccezionalità del suo esistere. Maria vive 2000 anni fa, lontano dalla tecnologia, dalle pressioni lavorative e dalla velocità che caratterizzano l’era contemporanea. Con che modalità la madre moderna, in una dimensione radicalmente mutata, può tradurre un sentimento simile all’amore della Vergine? Si può cercare una risposta attraverso l’ipotetica costruzione di un controesempio, in un’Antimaria: e segnatamente, proviamo ad affidare questo ruolo a Diane, la protagonista del film Mommy del giovane regista canadese Xavier Dolan. Related image

Diane è la madre di Steve, un ragazzo che soffre di deficit oppositivo provocatorio. L’eccessiva esuberanza del ragazzo lo porta ad essere cacciato dal centro di recupero in cui alloggia e a tornare ad abitare con la madre. I mondi dei due personaggi si confrontano e scontrano: Steve ama senza riserve la madre, vuole proteggerla, aiutarla, sostenerla e odia chi non sa apprezzarla come merita. Diane si confronta con i disagi psichici del figlio, con la sua irruenza, le sue “pazzie” quotidiane e gestisce con difficoltà la vita lavorativa. Diane vorrebbe aiutare il figlio a trovare il suo posto nel mondo, vorrebbe che Steve potesse competere con gli altri ragazzi della sua età,  vorrebbe che suo figlio avesse le capacità di frequentare le migliori università, che potesse avere un lavoro prestigioso. Diane vorrebbe per Steve una famiglia e godere con lui delle gioie quotidiane che una vita di successo può assicurare.

Related imageI sogni della donna riflettono gli ideali e le aspirazioni della nostra società: la protagonista del film, come ogni madre moderna, vuole un figlio che abbia gli strumenti per competere con gli altri, che si presenti sempre “migliore”. La diversità di Steve determina un confronto con il mondo del tutto eccezionale, Diane si rende conto che le sue problematiche non potranno mai portarlo a soddisfare le aspirazioni che ella serba nei suoi confronti. Se Steve sa accettare la sua alterità e anzi, in virtù di questa sa riconoscere ed apprezzare anche quella degli altri, Diane non riesce a vedere il figlio prescindendo dal contrasto tra ciò che è e ciò che  dovrebbe essere per i canoni sociali moderni. La donna decide così di farlo internare in un centro psichiatrico dove vengono applicate cure talvolta violente. Diane spera che il figlio in questa maniera “guarisca” ma Steve sa di non avere nulla di sbagliato, nulla da cambiare. Il ragazzo non può essere diverso da ciò che è, la sua individualità risiede nell’eccezionalità delle sue caratteristiche. Piuttosto che scendere a compromessi con un mondo che non sa accettare ciò che lui è, Steve decide di uccidersi.

Image result for leonardo da vinci vergine

Confrontarsi con il modello della madre di Cristo permette di percepire uno scarto consistente tra i comportamenti delle due donne. Confrontarsi con l’esempio di Maria oggi ha significato quanto in passato. L’amore è accettazione, riconoscimento, valorizzazione dell’alterità. Amare significa concepire l’eccezionalità dell’altro come un privilegio e non come il pretesto per potere intaccare la straordinaria individualità altrui, per modificarla secondo i canoni ordinari. Il modello della Vergine è un prototipo di coraggio e umanità nell’amare che non va perso nella fretta e nelle pressanti scadenze e aspettative imposte dalla società moderna.

Angela Calderan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...