Guida pratica al vivere senza plastica #1 – EcoWord

Ogni giorno nel Mar Mediterraneo finiscono 731 tonnellate di rifiuti di plastica, riferisce un rapporto dell’Unep del 2015. Per evitare che la situazione nei prossimi anni peggiori, ognuno di noi può limitare l’utilizzo di plastica nella propria vita attraverso piccoli gesti quotidiani. Ecco in che modo:

Usa shampoo e saponi solidi

I normali shampoo, balsami, bagnoschiuma e saponi liquidi sono contenuti in packaging di plastica. Shampoo, balsami e saponi solidi sono invece venduti sfusi o in packaging di carta e sono un ottimo modo per prendersi cura di sé senza produrre rifiuti in eccesso. In commercio se ne trovano di profumatissimi ed adatti ad ogni tipo di capello e, se limitare la produzione di plastica non fosse una motivazione sufficiene, permettono di dosare meglio le quantità di prodotto, durando molto più a lungo dei normali shampoo e balsamo liquidi. I brand principali che li producono sono Lush, Lamazuna e La Saponaria.

Usa dentifricio solido e spazzolino di bambù

Poiché ogni tre mesi lo spazzolino da denti va cambiato, lo spazzolino di bambù con testina sostituibile è biodegradabile e un’ottima soluzione per limitare i propri rifiuti. Il dentifricio solido consiste invece in una saponetta di polvere compatta su cui sfregare il proprio spazzolino bagnato. Potete trovarli entrambi su Lamazuna.com

Usa fazzoletti di stoffa

I nostri nonni li hanno usati per anni e probabilmente li usano ancora. I fazzoletti di stoffa sono un’ottima soluzione per non sprecare carta ed essendo di un materiale più morbido e confortevole, durante i peggiori raffreddori non irritano le narici. Basta lavarli in lavatrice a 60°C per farli tornare come nuovi e si possono trovare sia su Amazon.it che su AliExpress.com.
Ma c’è un ma: nonostante, per quanto riguarda il costo e l’impatto ambientale, il fazzoletto di stoffa sembri l’opzione migliore, l’OMS raccomanda di buttare ogni fazzoletto immediatamente dopo l’uso per una questione di igiene.

Prova a creare il tuo deodorante homemade

Creare un deodorante fatto in casa è più facile e veloce di quanto si possa pensare e permette di evitare che grandi quantità di plastica finiscano nei nostri mari. Sono sufficienti pochi ingredienti e facilmente reperibili: amido di mais, olio di cocco, bicarbonato di sodio e olio essenziale. Qui trovate la ricetta completa.

Struccati con l’olio di cocco

Se siete donne e vi piace truccarvi, le salviette struccanti che usate ogni settimana saranno moltissime. Poche sanno però che è possibile ottenere lo stesso effetto passando un quadrato di panno imbevuto di olio di cocco o di mandorle sul viso e risciacquare. Rimuove alla perfezione il trucco waterproof e rende la pelle morbida. E per far tornare puliti i panni utilizzati per rimuovere il trucco, basta lavarli in lavatrice a 60°C.

Nel prossimo articolo altri consigli per rendere la propria vita più sostenibile. Non perdetevelo!

Irene Rubino

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...