Superfici animate: la vita delle forme nell’arte di Rodin

 

“L’essenziale è commuoversi, amare, sperare, fremere e vivere. Essere uomo prima ancora di essere artista”

Auguste Rodin, artista francese dell’età romantica, seppe “vedere” la realtà e provò a restituirne la ricchezza nella sua opera artistica.

Rodin scoprì l’estetica del presente, venne stimolato dal suo continuo divenire, dal suo comporsi d’ istanti in movimento. Lo sguardo dell’artista francese si posò senza pretese su un mondo dove tutto muta, s’arricchisce o impoverisce senza mai raggiungere la completezza. Le sculture da lui realizzate ancor oggi riflettono, nella loro apparente incompiutezza, un vivace e sfuggente scontro di momenti, dove il soggetto appare all’osservatore in maniera confusa. La plastica di Rodin corrisponde la realtà. Nessuna esistenza può essere chiara e perfetta, ma qualcuna può essere vera. Fu questa verità a commuovere l’artista fino al punto di volerla restituire in arte.

Nel 1886 Rodin scoprì le opere di Michelangelo e ne rimase estremamente colpito. La legge della statuaria fino ad allora doveva corrispondere ad un armonico equilibrio di forze, ad una realtà utopica fatta di leggi accademiche che tradivano il reale e lo corrispondevano solo illusoriamente. La realtà, invece, è in continua evoluzione e le sue forze si contrappongono prevalendo l’una sull’altra. Egli ritrovò verità nell’artista italiano e nacque un immenso amore per la sua capacità di rendere il movimento attraverso tensioni esasperate. Le opere di Rodin sono percorse da una spinta dinamica quasi innaturale, questa definisce la loro fisicità ma coinvolge anche l’ambiente esterno e rimanda alla nostra sensibilità tanto intensamente da commuovere.

Ritroveremo allora verità, sentimento, contraddizioni e sinestesie nelle sculture dell’artista francese. I suoi soggetti “se raffigurano un’ascesa, sembra che stiano sollevando i cieli mentre la dannazione di una loro caduta trascina con sè le stelle”:

Image result for rodin il torso di adeleNe “Il torso di Adele” riaffiorano le tensioni che esprimono il tripudio dei sensi: “simile a un battello che si sveglia al vento del mattino, l’anima alza le vele verso un cielo lontano”;

Image result for rodin il pensatorene “Il pensatore” si sviluppa il cruccio della ragione attraverso l’esasperazione delle forme: “maledizioni, bestemmie e lamenti, estasi, gridi e pianti”;

Related imagene “I borghesi di Calais” è protagonista “una corte vivente di sofferenza e sacrificio”;

Image result for rodin gli amantine “Gli amanti”  la realtà tutta si concentra nelle fisicità dei due soggetti e nella loro passionale ricerca;

Image result for rodin evanell’”Eva” una donna che si protegge dalla realtà, terrorizzata dalla punizione divina. Ella è consapevole della propria fragilità: ricerca l’appoggio di Adamo e tende inesorabilmente verso il suo abbraccio. Ma di fronte a lei non c’è il paradiso, di fronte a lei non c’è la consolazione sperata. Solo l’osservatore distratto, concentrato sull’opera “il bacio” di Klimt nella grande sala del belvedere, le rivolge un’occhiata sfuggente, la sfiora per sbaglio senza coglierne la commovente umanità.

L’opera di Rodin è “vastità, movimento e profondità”, continui incontri e scontri tra la luce e la realtà, contraddizioni coese nell’apparenza presente. Questa non può essere definita diversamente, è. Nella sua manifestazione non potrebbe essere migliore né illegittima.

Rodin “non vuole vedere nient’altro se non ciò che vede, ma vede tutto”. Egli riconosce la vita delle superfici, riesce a restituirla nelle plastiche confuse dei suoi soggetti “radunati da tutte le vastità del loro essere”. Nelle sculture dell’artista francese il corpo è anima, l’osservatore impara a vedere umanamente “perché è questa la testimonianza più vera che noi possiamo dare della nostra dignità”.

Angela Calderan

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...