7 sconti per studenti

È appena iniziato l’anno e hai già sperperato 2.000 € in libri e tasse universitarie? Il cassiere del discount ti conosce per nome? Invece della palestra, l’unico sport che puoi permetterti è correre dietro al 18 ogni mattina? Per pagarti gli studi e mantenere uno stile di vita normale stai iniziando a valutare di vendere gli organi? Anche noi!

La strada che porta alla laurea è un lungo (talvolta lunghissimo) sentiero lastricato di tonno in scatola di infima qualità, mobili Ikea comprati nei mercatini dell’usato e birra a pochissimi centesimi dal nome pseudo-tedesco. La perenne ristrettezza economica degli studenti non sarà fancy, ma è la norma: la retta costa, i libri sono un salasso continuo, e per i fuori-sede bisogna anche aggiungere l’affitto, il cibo, i vestiti, i trasporti, i divertimenti occasionali… È stimato che vivere un anno da fuori-sede costi all’incirca €15.000, e quindi è normale che alcuni tentino in alcuni casi di risparmiare dove possano.
Oggi noi di The Password, dall’alto della nostra esperienza, vogliamo illustrarti alcuni sconti e riduzioni che ti permetteranno di vivere degnamente senza finire a cibarti dei sushini gratuiti del Carrefour per sopravvivere.

1. Spotify / Apple Music
Probabilmente alcuni lo sanno già, ma si può approfittare di sconti del 50% su Spotify Premium e Apple Music registrandosi come studenti universitari. La procedura richiede di inserire la propria email istituzionale, nome e cognome e, dopo essere stati verificati, si passa ad ascoltare musica senza fastidiose interruzioni pubblicitarie ogni tre canzoni.
Entrambi i servizi hanno una tariffa simile: circa €4.90 al mese. L’equivalente di cinque caffè, non male.

2. Microsoft Office
Se gli sconti per i servizi di musica sono abbastanza conosciuti, non altrettanto si può dire per lo sconto su Microsoft Office. Questo pacchetto presente in quasi tutti i computer ha, come noto, un costo annuale di circa 70€. Invece noi tutti, per il solo fatto di essere studenti universitari, abbiamo la fortuna di poterlo usare in modo completamente gratuito. Lo definiremmo uno sconto considerevole.

3. Netflix
In molti non usano Netflix (o altri servizi di streaming video) perché pensano che €12 al mese siano troppi, e vi diamo ragione. Quello che non tutti sanno è che Netflix può essere condiviso con altri utenti (fino a un massimo di 4 contemporaneamente), per arrivare a spendere circa quattro euro al mese per una selezione pressoché illimitata di serie TV e film. Questo sconto non è riservato ai soli studenti universitari, ma ci è sembrato comunque giusto parlarne.

4. Evernote
Evernote è un’istituzione: conosciutissimo ed utilizzatissimo in versione free da milioni di studenti in tutto il mondo, permette di prendere appunti e note, aggiungere disegni, grafici, note audio, documenti ecc. Ne esiste anche una versione premium, che amplia enormemente le funzioni (già esaustive) del prodotto. Per gli studenti universitari è scontata in questi giorni del 50%.

5. HP e Apple
Nel caso in cui, invece, non abbiate un computer, o se il vostro abbia deciso di abbandonarvi, molti produttori offrono sconti agli studenti. HP e Apple sono i più rappresentativi, e in alcuni casi si riesce a fare dei veri e propri affari.

6. Tessera Musei
Probabilmente vi sarà capitato negli ultimi anni di vedere al Campus Luigi Einaudi una coda chilometrica di gente che, pazientemente, aspetta per ore: sono studenti in fila per approfittare degli sconti pazzeschi per l’Abbonamento Musei del Piemonte. Alcuni giorni all’anno l’Università vende questi Abbonamenti ad un prezzo irrisorio, ed ecco spiegato il motivo delle lunghe code. In alternativa, anche se non siete riusciti ad accaparrarvi un voucher per lo sconto, potete sempre (o per lo meno fino al 26° anno di età) abbonarvi alla modica cifra di 32€ all’anno.

7. Sconti in generale
Ultimo, ma non meno importante, è tutto quel gruppone di sconti e tariffe riservate agli studenti universitari. Cinema, teatri, locali, negozi: le occasioni sono tantissime e sarebbe impossibile elencarle tutte qui. Vi consigliamo quindi di guardare su altri siti, come StudyinTorino, per maggiori informazioni.

Luca Negro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...