A Instagram piaci così come sei

Instagram è il social network che negli ultimi anni ha decisamente spopolato, sopratutto tra i giovani. Nato nel 2010, ad oggi conta più di un miliardo di account attivi a livello mensile in tutto il mondo. In Italia la quota di users si aggira sui 35 milioni, di cui 19 milioni attivi ogni mese.

Il social si aggiorna di continuo: ogni giorno aggiunge novità di design e di privacy, dimostrando così di tenere ai propri utenti, che, come abbiamo visto, sono davvero tanti e non possono essere esposti a rischi. Il cambiamento di cui tutti si sono accorti è stato l’oscuramento dei likes. Instagram vuole che ci si basi più sui contenuti che vengono pubblicati, piuttosto che sul numero di persone a cui è piaciuto un determinato post. È scomparsa anche la sezione “seguiti”, dalla quale si potevano guardare le azioni e le interazioni degli altri account, con l’obiettivo far diminuire gli episodi di stalking. Inoltre, il social fotografico si sta muovendo per contrastare la creazione di profili fake e la diffusione di notizie false.

In pochi però sono a conoscenza di altre due novità, fatte per proteggere gli utenti: un nuovo sticker e la riduzione dei post visibili ai minorenni.

Il primo elemento nominato è l’adesivo a forma di bocca dalla quale escono dei cuori, che è possibile inserire nelle instagram stories. È stato creato dal social network per sensibilizzare l’utenza verso un argomento molto importante: il cyber-bullismo. Se inserito nelle proprie storie, gli altri utenti possono cliccarci sopra scoprendo così il messaggio che Instagram vuole lanciare.

Il testo recita: “Instagram ha preso una posizione contro il bullismo online. Quello che le persone dicono online può ferire nella vita reale. Aiutaci a mantenere Instagram un luogo sicuro usando questo adesivo per contrastare il bullismo, sostenere un amico o diffondere positività su Instagram”.

La seconda innovazione riguarda i minori di 18 anni, ai quali non sarà più possibile visualizzare i post, sponsorizzati da celebrità e influencer, che riguardano i prodotti dimagranti. Dunque saranno offuscate le immagini e i video che mostrano, ad esempio, bevande detox. Verranno anche rimossi del tutto dalla piattaforma i filtri che cambiano i connotati del viso come se si fosse fatto uso di chirurgia estetica, perché possono avere effetti negativi sulla percezione di sé. Lo scopo è impedire che i milioni di utenti del social network si sentano forzati ad adeguarsi a canoni di bellezza non reali. È un dato di fatto che i social media esercitano pressioni psicologiche su come le persone dovrebbero apparire.

Instagram non vuole cambiare le persone, anzi sta lavorando per fare in modo che esse si mostrino per quello che sono, evitando che si diffondano immagini distorte e falsate.

Rebecca Nisi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...