Forse non tutti sanno come funzionano le mense universitarie a Torino

“NEL MEZZO DEL CAMMIN DI UNA SESSIONE MI RITROVAI IN UNA FAME OSCURA…”

Un rintrono che scuote anche l’angolo più recondito; le pagine iniziano a vorticare, le lettere rimbalzano sotto i nostri occhi, olezzi invitanti solleticano timidamente le narici. Solleviamo lo sguardo: la biblioteca si è già svuotata. Pensierosi chiudiamo il libro di testo, compagno di incubi e ansie.

Un altro tuono, proprio lì in basso; il nostro stomaco protesta e quando anche la home del computer si tramuta in cascate di bistecche e panini succulenti ci sentiamo quasi autorizzati alla fatidica pausa: l’ora di pranzo.

Ma la triste visione del frigo vuoto, le cataste di piatti sporchi, i chilometri che ci separano dalla nostra pasta fumante si profilano come scene di un’apocalisse. Il Burger King proprio lì all’angolo richiama la nostra attenzione, il canto ammaliante delle sirene. Ma avevamo promesso di metterci in riga, mangiare sano, fare sport e intraprendere quello stile di vita da healthy-star come quelle influencer perfette e iper-organizzate. Ci guardiamo intorno un po’ spaesati; che fare?!

Forse non tutti sanno che in punti strategici di Torino e dintorni, accanto ad aule studio e alle facoltà ci sono dei posti dove si può mangiare in compagnia dei menù completi a bassissimo prezzo. Si, avete capito bene: in base al nostro ISEE, facilmente calcolabile dagli addetti tramite il numero di matricola, ci si può sfamare con primo, secondo, contorno, pane, frutta o dessert alla modica cifra di 1,80 euro per le fasce più basse fino a circa sei euro per quelle più alte.

Ogni giorno piatti diversificati con un ampio ventaglio di scelte. Ci sono persino opzioni vegetariane e vegane, con particolari accorgimenti anche per patologie come la celiachia. Chi va di fretta col boccone ancora tra i denti fra una lezione e l’altra può addirittura richiedere il pasto da portar via. E non è finita qui; a giorni alterni si possono gustare anche simpatiche trovate come piatti regionali, etnici e anche un menù pizza completo di birra e patatine. Cosa state aspettando?! Arraffate questa fantastica opportunità e godetevi un momento di pieno relax, sfruttando questa occasione per fare amicizia nelle mense EDISU con altri studenti affamati. Sulle storie di Facebook nel profilo di “EDISU Piemonte” sono disponibili i piatti del giorno per chi magari è ancora restio o un po’ schizzinoso.

Sono aperte pranzo e cena tutta la settimana fino alla domenica a pranzo; alcune di queste si trasformano nel pomeriggio anche in tranquille aule studio. Un po’ come da bambini, quando il profumo e la voce familiare della mamma ci invitavano a interrompere i compitini per rifocillare le energie.

“Studiare nutre mente e anima, ma quando la fame chiama…”

Arianna Guidotto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...