Il castello di Hogwarts a Torino: la magia potrebbe diventare realtà.

Nel 2020 alle Officine Grandi Riparazioni di Torino potrebbe essere allestito il castello di Harry Potter.

L’idea è nata dal grande successo dell’evento Masters Of Magic World, tenutosi nella prestigiosa Reggia di Venaria lo scorso maggio, che ha molto fruttato alla città di Torino, in termini di denaro e visibilità. Infatti, essendo il primo vero e proprio evento al mondo dedicato alle arti magiche, ha riunito oltre 3.000 persone da 30 Paesi diversi e ha creato un giro d’affari di 1,88 milioni di euro.

In linea con questo grande risultato, per il prossimo anno l’obiettivo è quello di realizzare un’altra strepitosa manifestazione sulla magia, più letteraria e più fantasy.

Infatti la Camera di Commercio di Torino, in collaborazione con la Fondazione Fiztcarraldo, nell’ambito dell’attività dell’Osservatorio Culturale del Piemonte ha presentato, ed è già in fase di valutazione, il nuovo progetto.

La scuola di magia e stregoneria di Harry Potter descritta nei celebri libri – poi diventati film – della scrittrice, sceneggiatrice e produttrice cinematografica britannica Joanne Kathleen Rowling potrebbe davvero rivoluzionare il capoluogo piemontese, attirando turisti e appassionati di questa epica saga ma anche semplicemente curiosi da tutto il mondo.

La città della Mole potrebbe addirittura entrare in una sorta di competizione con Londra, dove sono stati pensati e scritti i 7 romanzi e dove tutt’oggi si trova il famoso binario 9 e tre quarti e il cottage di Hagrid in cui soggiornare.

La storia tradotta in 80 lingue differenti e campionessa di incassi a Hollywood potrebbe quindi diventare realtà, anche se per ora è solo un’ipotesi e, per molte persone, un sogno.

Si può però immaginare che gli amanti del filone dei libri e delle pellicole cinematografiche, una volta entrati nel castello, possano indossare le stesse tuniche scolastiche e armeggiare le bacchette magiche dei loro protagonisti preferiti per immedesimarsi in tutto e per tutto. Chissà se ci saranno anche scale che si muovono, scope che volano, quadri che parlano e boccini d’oro da afferrare al volo. Senza alcun dubbio, la fila per visitare il Castello di Hogwarts sarebbe infinita – del resto, questo è un desiderio di migliaia di fan dell’iconica serie di racconti su Harry Potter.

A dir la verità in Italia un’istallazione dedicata al giovane mago già c’è: il primo e unico treno magico italiano è il Genova Hogwarts Express, protagonista degli eventi organizzati da Avventure Cittadine Genova per andare alla scoperta di pozioni e incantesimi da veri Potterheads tra le Alpi.

Bisogna ammetterlo: Torino ha tutte le carte in regola per ospitare il castello di Hogwarts. Probabilmente ha già ottenuto il titolo di capitale italiana della magia e questa nuova struttura alle OGR potrebbe essere la ciliegina sulla torta.

Rebecca Nisi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...