Empieza el matriarcado

Il ruolo delle donne è sicuramente una delle questioni più dibattute della storia e lo è ancora oggi nella società in cui viviamo. Nel corso degli anni questo ruolo si è sempre più evoluto, portando le donne a diventare più protagoniste della storia – pur restando in una società maschile e maschilista – detentrici di potere, personalità vincenti.

Allo stesso modo, le serie tv del momento diventano specchio di questa trasformazione, passando dalla classica rappresentazione di donna come la moglie o la madre all’interno del focolare casalingo, a donne protagoniste eroine, capaci di tenere testa agli uomini, di rivendicare le proprie posizioni e di mostrare la loro indipendenza e il loro piglio vincente.

La serialità televisiva targata Netflix ha reso loro omaggio con diverse produzioni di successo. The Crown, incentrata sui primi anni di potere della Regina Elisabetta II, ci racconta una figura sicuramente emblematica in questo senso e capace di dimostrare, con grazia ed eleganza, di essere in grado di governare un paese come il Regno Unito.

O ancora Narcos, in cui le donne sono protagoniste, accanto agli uomini, della rete di narcotraffico di Pablo Escobar; partendo dalla moglie Tata, pilastro fondamentale per le sue scelte, per giungere a Judy Moncada, considerata da molti la figura femminile più forte di tutta la seriepronta a tutto pur di rivendicare la morte del marito.

Suburra è la serie tratta dall’omonimo film di Sollima, a sua volta ispirato dal romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini. Mette in scena il fenomeno della Mafia capitale e di tutto quello che gira attorno al suo mondo: donne, potere e corruzione. Nel passaggio tra la prima e la seconda stagione si assiste ad una maggiore presa di potere da parte delle figure femminili: Angelica e Adelaide Anacleti, rispettivamente madre e moglie di Spadino diventano protagoniste e complici delle sue azioni; Nadia, figlia del boss di Ostia, prende il comando della sua famiglia seppur in eterna lotta con il fratello; Cristina, giovane poliziotta onesta, ostacolerà in tutti i modi l’ascesa al potere criminale di Lele. E’ la stessa Claudia Gerini, interprete di una delle protagoniste, ad affermare che nella seconda stagione di Suburra “ le donne tramano, decidono, dividono e sono portatrici di cambiamenti”.

La casa di Carta, invece, racconta le imprese di una banda di criminali che mettematriarcado-1 a soqquadro due luoghi simbolo della Spagna: la Banca di Spagna e la Zecca di Madrid. Tokio e Nairobi hanno ruoli di indiscusso rilievo all’interno della squadra, pronte a lottare costantemente per affermare le proprie idee e il proprio valore. Emblematica è infatti la frase pronunciata da Nairobi nella seconda parte della prima stagione, per indicare l’usurpazione del comando di Berlino: “Empieza el matriarcado”; e ancora la presa di comando di Tokio nella terza stagione, desiderosa di mostrare a tutti di poter essere il tassello vincente e in grado di gestire al meglio la banda. A sorprendere è anche la trasformazione di Stoccolma: da segretaria della Zecca di Stato a componente attiva della banda, libera di essere indipendente e di poter essere finalmente se stessa.

In un’epoca in cui le donne – nonostante un parziale ma insufficiente miglioramento – devono ancora lottare per la parità dei diritti, è significativo il contributo di queste serie TV perlopiù accessibili a tutti, che danno visibilità e incoraggiano l’emancipazione della donna. E se è vero che la televisione ha una grande capacità di forgiare l’opinione pubblica e di agire sulla coscienza collettiva, l’idea non potrà che essere vincente!

E come canta Beyoncé: “ Who run the world? Girls”.  

Fabiana Brio

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...