Cristiana Covone: da Torino agli Annie Awards

Cristiana Covone, FX Artist originaria dell’Abruzzo, ha studiato Design & Comunicazione Visiva al Politecnico di Torino. A gennaio 2020 ha vinto un Annie Award (l’equivalente dell’Oscar per i film d’animazione).

Cosa ha significato per la tua professione l’esperienza al Politecnico di Torino?
Ho sempre amato esprimere la mia creatività in tutti i contesti, disegnando a mano o in digitale. Per questo mi sono iscritta a un corso di laurea in “Design e comunicazione visiva” al PoliTO. Durante la triennale ho anche trascorso 6 mesi a Parigi per un Erasmus, seguendo corsi di pittura, disegno, illustrazione digitale e modellazione 3D. 
In generale, all’Università ho preparato le basi per i miei studi e lavori successivi. Ho appreso una corretta metodologia di lavoro replicabile in qualunque contesto progettuale futuro. Al di là degli studi, amo Torino sia come città sia per le bellissime esperienze che ho vissuto lì.

Da Torino a Londra per un master in “Effetti digitali”.
Purtroppo il PoliTO non offriva corsi magistrali che rispecchiassero appieno i miei interessi per una carriera nel mondo dei Visual Effects. Inoltre, date le limitate opportunità di lavoro nel mondo cinematografico degli effetti speciali in Italia, ho sentito la necessità di proseguire i miei studi all’estero. 

Un grandissimo successo lavorativo è arrivato con la nomination agli Annie Awards.
Presso la Jellyfish Pictures di Londra, ho realizzato gli effetti speciali per “Dragon Trainer: Rimpatriata” (“How to train your dragon: Homecoming”), quarto film dell’omonima saga della Dreamworks Animation. È un cortometraggio animato di 22 minuti, per il pubblico televisivo e trasmesso in Italia durante le scorse vacanze natalizie. Un lavoro così prestigioso, e realizzato in collaborazione con un’azienda così importante, mi ha gratificata enormemente e ha dato la possibilità a tutto il team di crescere professionalmente. Gli sforzi sono stati ripagati con 3 Nominations ai 47th Annie Awards 2020, a Los Angeles. Abbiamo vinto il premio per la “Miglior Speciale Produzione per la Televisione”.

In cosa consiste la produzione di effetti speciali?
Con “effetti digitali” si intende la realizzazione di eventi dinamici in 3D, quali esplosioni, distruzioni, fluidi, fumi e qualsiasi cosa che può essere sia magica sia iper-realistica. Per “Dragon trainer” mi sono occupata di realizzare un enorme incendio, palle di neve, fumi ed interazioni con la sabbia. 
In generale la realizzazione degli effetti speciali arriva quasi alla fine di tutto il processo creativo, il quale parte molti mesi prima con la stesura della storia, schizzi e storyboard disegnati a mano. 

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Ho sempre cercato di crescere professionalmente e di arricchire il mio bagaglio di conoscenze, esperienze e abilità. Avendo lavorato per 3 anni nel mondo dell’animazione, ho sentito l’esigenza di ampliare i miei orizzonti e di dare una svolta alla mia carriera. Ora lavoro come FX Artist di film e serie tv per Pixomondo, un’azienda tedesca con sedi in tutto il mondo, famosa per aver lavorato a progetti come Il Trono Di Spade. A livello tecnico, la realizzazione degli effetti speciali non cambia molto tra film fotorealistici e d’animazione. Cambiano però lo stile e i metodi di lavoro da un’azienda all’altra.
Guardando al mio percorso, il consiglio che do a chiunque abbia i miei stessi sogni è di non porsi alcun limite. Cogliete la migliore delle opportunità che vi si pone davanti, anche allontanandovi da casa, seguendo sempre le vostre aspirazioni.

Guido Casavecchia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...