Torino: la ripartenza dei musei post Covid-19

Tutte le mostre e gli appuntamenti da non perdere a Torino in questa estate italiana all’insegna della (ri)scoperta del nostro Paese.

Proiezioni sulla Mole per celebrare i 20 anni del Museo del Cinema di Torino in questa sede. Fonte: http://www.torinonews.it

Lo scenario artistico-culturale italiano al termine della fase 1 della pandemia da Covid-19 si presentava caotico e disomogeneo, ma sicuramente accomunato dalla grande voglia, nonché necessità, di ripartire al più presto. In seguito al DPCM del 17 maggio 2020, che ha previsto la riapertura dei musei a partire dal giorno successivo, ogni realtà museale presente sul territorio italiano si è mobilitata per adempiere alle limitazioni imposte e garantire la massima sicurezza sia agli operatori sia ai visitatori. Quella che è alle porte, si prospetta essere un’estate italiana e le attività con cui tenersi occupati per (ri)scoprire il nostro magnifico Paese non mancano: a Torino, a partire dal 2 giugno, i luoghi della cultura hanno progressivamente ripreso le proprie attività, seppur con alcune limitazioni, perciò si intende fornirne un elenco, corredato dalle proposte di ciascuno.

Fondazione Accorsi Ometto: Il Museo delle Arti Decorative riapre la sua collezione permanente, in cui è visibile “il mobile più bello del mondo”, secondo la critica internazionale, eseguito dall’ebanista Pietro Piffetti; inoltre, dall’8 luglio all’11 ottobre 2020, sarà visitabile la mostra “Novecento in cortile”, omaggio a sei grandi maestri della scultura contemporanea. Da mercoledì a venerdì 10.00-13.00; 14.00-18.00 / sabato e domenica 10.00-13.00; 14.00-19.00. Per la regolamentazione degli ingressi e del percorso museale si rimanda al sito www.fondazioneaccorsi-ometto.it.

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo: La FSRR riapre con la mostra “Aletheia”, la personale di Berlinde De Bruyckere, prorogata fino al 12 luglio. Aperta solamente sabato e domenica 12.00-19.00. Si rimanda al sito per ulteriori informazioni e la prenotazione delle visite www.fsrr.org.

GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea: Oltre alla collezione permanente, potrete visitare le mostre “Helmut Newton. Works“, “Cavalli, costumi e dimore. La riscoperta della Fiera di Saluzzo (sec. XVII) di Carlo Pittara“, prorogate fino al 20 settembre, “Giuseppe Chiari in VideotecaGAM” (12 giugno – 27 settembre 2020), “FORMA/INFORME. La fase non-oggettiva nella fotografia Italiana 1935-1958” (24 giugno – 27 settembre 2020) e “PITTURA SPAZIO SCULTURA Le collezioni del contemporaneo“, fino al 28 febbraio 2021. Apertura limitata a lunedì e venerdì 13.00-20.00 / sabato e domenica 10.00-19.00. Scoprite tutti i dettagli sugli orari e modalità d’accesso al museo sul www.gamtorino.it/it/news/la-gam-riapre.

MAO – Museo d’Arte Orientale: Oltre alla collezione permanente, potrete visitare la mostra “Dipingere l’Asia dal vero. Vita e opere di Arnold Henry Savage Landor“, prorogata fino al 6 settembre, “Storie dal Marocco. Oggetti testimoni di identità e memoria“, gratuita, fino al 30 agosto; sarà inoltre visibile la nuova rotazione di kakemono e stampe giapponesi “La poesia del paesaggio“. Apertura limitata a sabato e domenica 10.00-19.00 / lunedì e martedì 13.00-20.00. Tutti i dettagli sugli orari e modalità d’accesso al museo sono consultabili sul www.maotorino.it/it/news/il-mao-riapre.

Musei Reali di Torino: Palazzo reale, l’Armeria Reale, la Galleria Sabauda, il Museo di Antichità, la Biblioteca reale e i Giardini Reali sono aperti, ma l’accesso al museo sarà contingentato e scaglionato e per fasce orarie. Aperti da martedì a domenica 9.00-19.00. Tutte le modalità di accesso al museo e le attività in programma sono consultabili al sito www.museireali.beniculturali.it.

Museo Egizio di Torino: Oltre alla collezione permanente, il museo riapre con le mostre “Archeologia Invisibile” e “Lo sguardo dell’antropologo. Connessioni con il Museo di Antropologia ed Etnografia dell’Università di Torino” aperta fino al 15 novembre. Aperture limitate al venerdì 10.00-18.00 / sabato e domenica 10.00-20.00. È consigliato di prenotare la visita sul sito del museo www.museoegizio.it.

Museo Nazionale del Cinema: Alcune aree del Museo saranno solo parzialmente fruibili (es. touch screen, supporti ottici e tattili). In ragione di ciò, a tutti i visitatori sarà concesso il biglietto di ingresso a tariffa ridotta. L’ascensore panoramico sarà invece chiuso fino alla conclusione dei lavori di manutenzione programmata attualmente in corso. È stata prorogata fino al 18 gennaio 2021 la mostra Cinemaddosso. I costumi di Annamode da Cinecittà a Hollywood”. L’apertura del Museo proseguirà venerdì, sabato e domenica con orario 9.00-18.00. Per evitare l’attesa in coda è consigliato pre-acquistare il biglietto on line, per tutte le categorie di visitatori, altre informazioni utili al sito www.museocinema.it.

Inoltre, in occasione dei festeggiamenti per celebrare i 20 anni del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana e di Film Commission Torino Piemonte, dal 24 giugno al 20 luglio, tutti i giorni, dalle 21:00 alle 23:30, i quattro lati della cupola della Mole si animano contemporaneamente con uno spettacolo che rende omaggio alla Torino cinematografica, al cinema italiano e alle grandi star internazionali di tutti i tempi, in un montaggio appositamente realizzato da Donato Sansone grazie al supporto tecnico di Iren, sponsor dell’evento.

Museo Nazionale del Risorgimento Italiano: A Palazzo Carignano tornano i consueti orari di apertura: tutti i giorni dal martedì alla domenica con orario 10.00-18.00. Per esprimere la propria gratitudine a quanti si sono impegnati con grande generosità e senso civico nel combattere la pandemia di Covid-19, anche col rischio della vita, il Museo Nazionale del Risorgimento offre a tutti i medici, infermieri, OOSS, che attestino di aver lavorato in un reparto Covid in tutt’Italia, l’ingresso gratuito, insieme ai loro accompagnatori, nei mesi di giugno, luglio e agosto 2020. Ulteriori informazioni al sito www.museorisorgimentotorino.it.

Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica: Oltre alla collezione permanente, potrete visitare la mostra “Andrea Mantegna. Rivivere l’antico, costruire il moderno“, prorogata fino al 20 luglio. Aperture limitate a giovedì e venerdì 13.00-20.00 / sabato e domenica 10.00-19.00. Si ricorda che la biglietteria chiude un’ora prima per l’ingresso alla permanente e un’ora e mezza prima per l’ingresso alla mostra “Andrea Mantegna. Rivivere l’antico, costruire il moderno”. Scopri tutti i dettagli sugli orari e modalità d’accesso al museo su www.palazzomadamatorino.it/it/news/palazzo-madama-riapre.

Pinacoteca dell’Accademia Albertina: Riapre al pubblico la ricca collezione permanente, nella rinnovata Sala dei Cartoni Gaudenziani, e la mostra “Incanti russi”, fino al 27 settembre. Aperture nei giorni di venerdì, sabato, domenica e lunedì 10.00-18.00. Si rimanda al sito della Pinacoteca per ulteriori informazioni www.pinacotecalbertina.it.

Elena D’Elia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...