Marge Champion, la donna che ha dato vita a Biancaneve

Guardando Biancaneve e i Sette Nani da bambini avete mai notato che la celebre principessa sembra avere le movenze tipiche di una ballerina? E se vi dicessimo che quel personaggio, in effetti, ha preso vita da una danzatrice reale? Ci ha da poco lasciati, alla veneranda età di 101 anni, Marjorie Celeste Belcher, in arte Marge Champion, la donna che impersonò Biancaneve, protagonista del primo lungometraggio Disney girato completamente a colori e destinato a diventare un classico d’animazione senza tempo.

Marge nasce nel 1919 a Los Angeles, figlia di Ernest Belcher, insegnante e proprietario di una scuola di ballo. Muove i primi passi di danza fin da bambina e, raggiunta l’adolescenza, appare così dotata da diventare a sua volta insegnante. A quel punto viene notata da Art Babbit, un animatore Disney fra i più pagati dell’epoca, che le chiede di posare come modella per la realizzazione del film Biancaneve e i Sette Nani.


Marjorie accetta e da allora inizia una fruttuosa collaborazione, che rappresenterà una svolta epocale nella storia del cinema. Fino a quel momento, infatti, le tecniche utilizzate nell’animazione cinematografica non erano molto evolute. I disegnatori, tutti uomini, erano abituati a lavorare sfruttando movenze ed espressioni che loro stessi riproducevano davanti allo specchio come modello per plasmare i personaggi. Rendere reali i movimenti di una fanciulla che si voleva leggiadra, graziosa ed elegante rappresentava dunque una sfida senza precedenti.

Il ruolo di Marjorie fu determinante nel contribuire alla buona riuscita di un progetto di cui nulla si voleva affidare al caso. Per il volto della principessa i disegnatori Joe Grant e Albert Hurter si ispirarono a Betty Boop, che all’epoca era stata già protagonista di alcuni film d’animazione e di una serie a fumetti. Ma Biancaneve non doveva apparire artefatta: ecco perché sul suo viso è possibile riconoscere anche i tratti di una donna reale. Si tratta della celebre attrice Ginger Rogers, il cui volto era ben noto al grande pubblico, dato che allora aveva girato la bellezza di trentasette film. Per rendere il tutto ancora più realistico sui disegni venne applicato un velo di blush, che diede vita alle iconiche guancette rosse della principessa.

Il progetto Biancaneve non rimase tuttavia un caso isolato: tra Marjorie e la Disney nacque un sodalizio artistico di cui vi furono presto altri episodi. Tra il 1940 e il 1941 la ballerina fece da modella anche per altri personaggi, piuttosto eterogenei. È possibile riconoscerla nella Fata Turchina (Pinocchio), nell’ippopotamo ballerino (Fantasia) e in Mr Stork, la cicogna che porta il cucciolo di elefante alla sua mamma (Dumbo).
Al primo matrimonio con il disegnatore Art Babbitt, seguì quello con l’amico di infanzia e ballerino Gower Champion, che la rese ancora più famosa: nel remake di Modelle di lusso di Mervyn LeRoy i due interpretarono i ruoli che erano stati della stessa Ginger Rogers e di Fred Astaire. Ma è negli anni Sessanta, dopo il debutto a Broadway nel 1943, che Marjorie raggiunge l’apice del successo: fu allora che cominciò a lavorare come coreografa per il teatro, il cinema e la televisione, arrivando a ottenere l’Emmy Award nel 1975 per la coreografia di Queen of the Stardust Ballroom. Nel 1977, infine, il terzo e ultimo matrimonio, che ebbe vita breve: quello con il regista Boris Sagal, morto sul set nel 1981 e di cui Marjorie adotterà tutti e cinque i figli.

La vita di Marge Champion è stata senza dubbio lunga e ricca. Abbiamo voluto ripercorrerne le tappe per rivolgerle un ultimo saluto e rendere omaggio a una donna le cui movenze rimarranno nel cuore di grandi e piccini. Marjorie sarà per sempre la nostra Biancaneve.

Arianna Arruzza

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...