World Press Photo 2021: i finalisti

World Press Photo ha annunciato i finalisti della 64esima edizione del suo omonimo concorso, organizzato dalla fondazione di Amsterdam sin dal 1955. I vincitori del concorso di fotogiornalismo più importante e famoso al mondo saranno annunciati il prossimo 15 aprile in una cerimonia nella capitale olandese, trasmessa per la prima volta in streaming online. Le fotografie in concorso sono, come sempre, dei potenti “racconti” di importanti eventi e situazioni, più o meno conosciuti, che riescono a descrivere con grande efficacia le sensazioni riportate dai fotografi dietro la macchina. Il concorso prevede la premiazione di 8 categorie di soggetti, insieme ai due premi più prestigiosi creati dall’associazione. Il primo, da sempre più ambito è lo storico World Press Photo of The Year, seguito dal più recente World Press Photo Story of the Year, dove ad essere premiato sarà il fotografo “la cui creatività visiva e abilità hanno prodotto una storia con eccellenti editing e sequenza fotografici, su un grande evento o una questione di rilevanza giornalistica del 2020”.

La giuria che ha scelto i finalisti tra 75mila scatti appartenenti a 4.315 fotografi provenienti da 130 paesi, come ogni anno, cambia la composizione dei suoi membri. In questa edizione, a presiederla c’è NayanTara Gurung Kakshapati, direttrice della celebre piattaforma photo.circle. Insieme a lei, nella scelta delle foto, hanno partecipato fotografi e direttori artistici provenienti da diversi paesi del mondo.

World Press Photo of The Year

I candidati al monumentale World Press Photo of The Year sono Valery Melnikov con il ritratto di una coppia sul punto di abbandonare la propria abitazione a causa della guerra del NagornoKarabakh; Lorenzo Tugnoli con la foto di uomo reduce dall’esplosione del porto di Beirut; Mads Nissen con il suo scatto di un’anziana donna in una casa di cura che riceve il primo abbraccio dopo mesi per colpa del coronavirus; Evelyn Hockstein con la foto di una discussione tra una donna e un uomo sulla rimozione o il mantenimento della statua di Lincoln all’Emancipation Memorial; Luis Tato con una foto dell’invasione di locuste avvenuta in Kenya; ed infine Oleg Ponomarev con lo scatto ritraente un uomo transgender russo assieme alla sua fidanzata.

World Press Photo Story of The Year

I fotoreporter, per raccontare una particolare situazione, mettono tutto il loro impegno nel seguire, o addirittura convivere, con i soggetti dei loro scatti durante un periodo di tempo considerevole. Durante questo periodo condiviso, tra fotografo e soggetto viene a crearsi una particolare intimità, condizione necessaria per poter catturare un momento significativo da cui ottenere un’ efficace rappresentazione della situazione vissuta da chi è al centro del ritratto che, senza quella confidenza, sarebbe stato impossibile catturare. Il premio celebra proprio questa abilità, non scontata, del fotografo di riuscire a stabilire un forte contatto con il soggetto.

I candidati a questa sezione del concorso sono Chris Donovan con un reportage su una squadra di basket di un liceo del Michigan; l’italiano Antonio Faccilongo con la sua storia sui detenuti palestinesi che cercano di far arrivare alle mogli il loro sperma dalla prigione, per poter effettuare la fecondazione assistita; e Valery Melnikov, già candidato per il primo premio, con il suo lavoro sul conflitto tra Armenia ed Azerbaigian. 

Oltre le due premiazioni principali, sono stati stilati i finalisti delle 8 categorie : Contemporary Issues, Natura, Ambiente, General News, Long Term Projects, Ritratti, Sport e Spot News. Trovate l’elenco di tutte le foto in gara sul sito ufficiale dell’associazione : https://www.worldpressphoto.org/collection/photocontest/2021

Una volta rivelati i diversi vincitori del concorso, verrà allestita l’annuale mostra World Press Photo Exhibition 2021 che, tra oltre 45 paesi, verrà ospitata anche a Palazzo Madama a Torino verso la fine di aprile. L’Exhibition sarà composta dagli scatti vincitori dei due premi principali, insieme alle prime tre classificate per ogni categoria.

Antonio Ruggiero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...