Combattiamo lo spreco alimentare

Quando scade un prodotto?

Nel 2018, sono state introdotte le linee guida europee per la giusta conservazione degli alimenti, ma, nonostante ciò, la maggior parte della popolazione non sa ancora quale sia il comportamento corretto da assumere riguardo alla data di scadenza di un prodotto.

Innanzitutto, è importante operare una prima distinzione: bisogna osservare se l’etichetta riporta la dicitura “da consumarsi preferibilmente entro” oppure “consumare entro“. Nel primo caso, com’è facilmente intuibile, significa che la data indicata non è categorica e che semplicemente, nei giorni successivi, il cibo in questione potrebbe subire delle leggere variazioni di sapore e colore ma la sua consumazione non presenterebbe un rischio per la salute. Al contrario, nel secondo caso, la data indicata entro cui consumare un prodotto è più rigida, poiché si tratta di alimenti facilmente deperibili come carni fresche, formaggi freschi, pasta fresca.

In realtà, secondo alcuni studi, anche questi ultimi cibi potrebbero essere mangiati a distanza di giorni: secondo Cluderay, proprietario di Approved Food, store online in cui vengono rivenduti cibi prossimi alla scadenza, anche alimenti che riportano una scadenza più rigida presentano un margine di tolleranza riguardo al tempo entro cui poter essere consumati. Ad esempio, lo yogurt potrebbe durare fino a 6 giorni oltre la data indicata e le uova potrebbero essere consumate persino dopo una settimana, meglio però se ben cotte.

Per aiutare gli italiani a meglio gestirsi con la data di scadenza degli alimenti, qualche settimana fa, Too Good To Go app contro lo spreco alimentare ha lanciato l’etichetta consapevole. Si tratta di un’etichetta all’interno della quale viene aggiunta la dicitura “spesso buono oltre”, accompagnata da pittogrammi esplicativi legati ai cinque sensi, che esorta i consumatori a utilizzare questi ultimi per valutare le condizioni del prodotto.

Quest’iniziativa, lanciata l’anno scorso in Danimarca, ha portato buoni risultati: il 70% dei consumatori ha dichiarato di essere più sensibile al tema e il 60% di aver sprecato meno cibo. Riusciremo a raggiungere gli stessi risultati anche in Italia?

Iniziative contro lo spreco alimentare

Poiché al giorno d’oggi il tema dello spreco alimentare presenta un grosso problema per la nostra società, diverse aziende si sono rimboccate le maniche e hanno ideato interessanti iniziative:


La già citata app Too Good To Go, tramite le “Magic box” permette a diversi negozi di non gettare nella spazzatura il cibo invenduto a fine giornata, bensì di venderlo a prezzo ridotto a utenti che, tramite la geolocalizzazione, possono individuare i negozi aderenti all’iniziativa.

Anche Babaco Market ha deciso di prendere posizione contro lo spreco alimentare e per questo consegna a domicilio pacchi di frutta brutta ma buona”, che per motivi di non bellezza rimane esclusa dal mondo consueto del mercato. Per ora questo servizio è attivo nell’hinterland di Milano, ma presto raggiungerà anche Torino e molte altre città della nostra penisola.

Infine, anche le tecnologie si stanno mobilizzando per combattere lo spreco di cibo: un esempio è il gruppo ristorazione Elior a Milano, il quale, in collaborazione con Winnow, startup specializzata nelle tecnologie, sfrutta l’intelligenza artificiale per prevenire lo spreco alimentare. Come funziona? Molto semplicemente viene posta una telecamera al di sopra della spazzatura in modo tale che il sistema possa riconoscere quali sono i cibi maggiormente gettati, individuando le diverse categorie di spreco e quali sono gli alimenti che più frequentemente vengono lasciati nei piatti. In questo modo, attraverso un’osservazione attenta, si può arrivare a prevenire inutili sprechi e aiutare così il lavoro delle cucine.

E Tu? Cosa fai per combattere lo spreco alimentare?

Alessandra Vegis

crediti foto di copertina: padovaoggi.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...