Milano Fashion Week primavera-estate 2022

Le collezioni donna primavera estate 2022 sono state presentate sulle passerelle della Milano Fashion Week dal 21 al 27 settembre. Finalmente la maggior parte degli eventi si sono svolti in presenza, ma c’è comunque chi ha preferito la modalità digitale, realizzando video tradizionali o mini film (come Antonio Marras e Gcds). Tra gli eventi più significativi di questa settimana si distinguono quelli di Gucci e Prada. Il primo ha organizzato un party per l’apertura di Gucci Vault in un’installazione dedicata. Il progetto consiste in un concept store online (qui il link) in cui si possono trovare capi e accessori dall’archivio della maison e una selezione di giovani designer scelti dal direttore creativo Alessandro Michele. Prada invece promuove la collezione autunno- inverno 2021/22 in un modo singolare, ovvero rivestendo le facciate di alcuni palazzi di Milano, oltre ai sacchetti del pane di alcuni panifici della città, con le stampe e i colori della nuova collezione per la campagna “Feels like Prada”, un invito a usare tutti i sensi (in questo caso anche il gusto, non solo la vista) e a lasciarsi travolgere dalle emozioni.

Più che mai in questa edizione si è parlato di body positivity e inclusione nella scelta delle modelle e dei modelli: primo tra tutti Marco Rambaldi che non ha fatto distinzioni di fisicità, altezza, età o etnia, altri esempi sono brand come Versace e Marni che non hanno scelto solo indossatori tradizionali.

Fonti: Nss magazine, Mffashion, Repubblica, Vogue Runway

Dua Lipa sfila sulla passerella di Versace con la sua canzone “Physical”: la sfilata inizia proprio con queste parole a simboleggiare il tanto sperato e ottenuto ritorno delle sfilate fisiche, dal vivo. File rouge della collezione è il foulard di seta, da sempre uno dei simboli della maison, che in quest’occasione diventa sexy e audace come solo la donna Versace sa essere. Anche Miuccia e Raf Simons da Prada riflettono sul tema della seduzione liberando il corpo dall’abbigliamento rigido e costrittivo e lo fanno attraverso una doppia sfilata in contemporanea a Milano e Shanghai. Kim Jones, Silvia Venturini e Delfina Delettrez presentano da Fendi una collezione che riprende i pezzi classici del marchio ma rendendoli più contemporanei. A lasciarsi ispirare dall’archivio del brand di cui è direttore creativo è anche Fausto Puglisi da Roberto Cavalli, marchio che dopo tanto tempo torna in calendario. Dolce&Gabbana e Blumarine mettono in scena gli anni 2000, il primo con uno show intitolato “DGLight”, per la luce e l’ottimismo che si percepiscono nella collezione, il secondo con abbigliamento trasparente e seducente tipico di una pop star di quel periodo. Anche molti altri colleghi si sono lasciati trasportare dall’euforia Y2K: i capi che andavano di moda 20 anni fa si sono visti su molte passerelle di questa stagione. Gcds invece, come le due stagioni passate, sbalordisce con la sua sfilata digitale non convenzionale (qui il video) per presentare la collezione “Island appropriate”.

Durante la penultima giornata di Milano Fashion Week viene presentata con una sfilata un’inaspettata collezione battezzata “Fendace”. Non si tratta di una vera e propria collaborazione, ma di uno scambio di ruoli: Kim Jones, direttore creativo di Fendi per le collezioni womenswear, ha mostrato la sua visione del marchio Versace lavorando con gli archivi del brand e Donatella ha condiviso la sua interpretazione di Fendi. Per concludere questa settimana, gli studenti più talentuosi delle scuole di moda italiane hanno fatto sfilare le loro collezioni durante il “Milano Moda Graduate” e Gabriele Larcher è stato decretato vincitore. Durante questo settembre gli eventi sono stati moltissimi e l’atmosfera è stata molto simile al periodo precedente all’avvento del Covid. Vedremo cosa ci riserveranno le prossime stagioni.

Fonti: Vogue Runway, Instagram @versace e @cameramoda

Alessandra Picciariello

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...