La rivoluzione delle sneakers

Quanto spesso nelle pubblicità, nei film, nei cartelloni pubblicitari e sui social network vengono rappresentati gli stereotipi di genere? Il più delle volte non ce ne accorgiamo nemmeno, ma anche nelle piccole cose questi stereotipi vengono riproposti costantemente e ci influenzano parecchio.

Nella società odierna vi sono diverse figure lavorative che non sono libere di esprimersi completamente. Un esempio lampante è la figura delle hostess: infatti, tutti siamo abituati a vedere le assistenti di volo vestite e truccate in maniera impeccabile. Di regola indossano tacchi e gonne aderenti, sono rigorosamente truccate con il rossetto rosso e non hanno mai un capello fuori posto. Lo stereotipo dell’hostess come figura femminile che dev’essere di bella presenza e, perché no, anche un po’ sensuale è diffuso da sempre ovunque, indipendentemente dalla compagnia con cui si viaggia.

Recentemente, però, una compagnia aerea ucraina di nome SkyUp Airlines ha portato una ventata di cambiamento. SkyUp infatti sta cercando di stravolgere gli stereotipi: le sue hostess non indosseranno più i classici tailleur e tacchi, bensì pantaloni e sneakers. Decisione importante e ammirabile dell’azienda, la quale si è resa conto che i tempi sono cambiati e con essi anche la figura della donna è mutata. Prima l’hostess doveva vestirsi in un modo sicuramente elegante ma, al contempo, molto scomodo e doloroso: indossare i tacchi per tratte lunghe non è una passeggiata, ma ciò non era di rilievo, poiché la cosa più importante era risultare impeccabili. Ora invece la compagnia SkyUp Airlines vuole sì che le hostess risultino curate, ma al contempo che siano un esempio di donna libera, comoda, al passo con i tempi. Per questa ragione le assistenti di volo non indosseranno più gonna e tacchi, bensì un tailleur giacca-pantalone comodo di colore arancio e sneakers confortevoli, oltretutto realizzate in ecopelle e per il 75% con materiali riciclati. Non solo l’abbigliamento subirà una rivoluzione ma anche il trucco e make-up: infatti, le hostess non avranno più un rossetto rosso sgargiante, ma un colore più neutro, e verrà abbandonato lo chignon per essere sostituito da varie acconciature per rendere il tutto più vivace e dinamico.

Questa scelta potrebbe sembrare qualcosa di semplice e banale, ma non è così: cercare di rivoluzionare lo stile di una figura che quotidianamente si trova sotto gli occhi di molte persone sicuramente aiuterà a combattere gli stereotipi e iniziare a rivedere la figura femminile. Le pubblicità hanno una forte influenza su di noi e i diversi marchi e società lo sanno bene. Per fortuna, diverse aziende si stanno mobilitando per cercare di abbattere gli stereotipi di genere: una su tutte la Lego. L’azienda più famosa di mattoncini colorati, infatti, ha deciso di togliere le etichette che distinguevano un gioco maschile da uno femminile, in quanto non esistono giochi giusti solo per le bambine o i bambini, ma questi devono essere libere e liberi di poter giocare con ciò che più li rende felici.

Alessandra Vegis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...