TrustInFood: conosci il tuo cibo

Che tu abbia a cuore la sostenibilità, il legame con il territorio o sia alla ricerca di eccellenze agroalimentari, TrustInFood (TIF) è la piattaforma che fa a caso tuo. Infatti, come ci racconta Alberto, uno dei membri del team, TrustInFood nasce per valorizzare le piccole aziende agricole con cui collabora fornendo loro un canale di comunicazione digitale, ma soprattutto un canale e-commerce, così da permettere al consumatore di comprare prodotti locali e di qualità eccellente direttamente dai produttori, che si occuperanno di consegnarli a casa, senza alcun tipo di intermediazione.

Dal pinerolese a New York

Qualche anno fa, mangiando alla mensa scolastica, i ragazzi di TIF notò la grande quantità di cibo sprecata a causa dalla bassa consapevolezza di quali e quanti fossero i processi che portano il cibo sulle nostre tavole.
Da quel momento compresero quanto fosse importante “conoscere il proprio cibo”, affermazione diventata presto il motto del loro progetto. Con il passare del tempo, decisero di espandere il proprio gruppo, ora formato da 7 ragazzi, le cui età variano dai 23 ai 26 anni. Ognuno di loro è un tassello fondamentale al buon funzionamento di TrustInFood: dal design della pagina Instagram (@trustinfood), alla ricerca delle aziende con cui collaborare.
È così che nel 2019, decisero di partecipare al bando “Youth In Action for SDGs” commissionato dall’Unione Europea e patrocinato dall’ONU per promuovere l’obiettivo “Farm to Fork” dell’agenda 2030. TrustInFood attirò l’attenzione della commissione, che ne decretò la vittoria. I ragazzi volarono quindi fino a New York per presentare il proprio progetto all’ICSD (International Conference on Sustainable Development) ed avere così un primo importante feedback sulla loro piattaforma prototipo.
Oggi sono diventati una vera e propria startup con obiettivi a lungo termine, tra cui lo sviluppo di un’applicazione, che possa rendere ancora più funzionale l’esperienza di acquisto dei prodotti.

Dal produttore al consumatore

Alla base di TrustInFood vi è la voglia di tornare ad avere un contatto diretto tra produttore e consumatore come nel passato, sfruttando però i nuovi mezzi di comunicazione.
Ad oggi le aziende presenti su TIF sono più di 40 , con 30 sul pinerolese e circa una ventina che consegnano su Torino. I loro prodotti variano dalla birra al vino, dalla verdura alla carne, ma anche olio, dolci, frutta, trasformati e cereali. Tutto esclusivamente di stagione.
In questo modo il consumatore ha la possibilità di scegliere in prima persona prodotti sostenibili, di qualità e a buon prezzo. Ecco che quindi TrustInFood diviene non solo il mezzo attraverso il quale si può diventare più consapevoli, ma anche il modo con cui ognuno può fare qualcosa di concreto a proposito della sostenibilità.  
Inoltre, dato il periodo natalizio, le aziende hanno proposto dei “pacchi regalo” contenenti diversi prodotti da regalare ad amici e parenti, che possono essere acquistati direttamente sul sito di TrustInFood.

I ragazzi di TrustInFood vedono nel loro progetto ancora tanta strada da fare e non intendono fermarsi: a inizio anno sarà lanciata l’applicazione, ma l’obiettivo finale è cercare di espandersi il più possibile per far sì che la piattaforma sia a disposizione di quante più persone possibili, così che i concetti di trasparenza, contatto diretto, sostenibilità e chilometro zero siano concretamente all’ordine del giorno.

Emily Agli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...