Bussana Vecchia, borgo rinato dall’arte

Se siete attori, musicisti, pittori, artigiani, artisti, aspiranti tali o più semplicemente siete molto curiosi e attratti da luoghi particolari, non potete non essere mai stati nel villaggio artistico di Bussana Vecchia.

Frazione collinare del comune di Sanremo, il 23 febbraio 1887 venne colpita da un violento terremoto che in parte distrusse il paese: la chiesa, l’antico castello e numerose abitazioni attigue ad esso subirono danni molto gravi. Gli abitanti sopravvissuti abbandonarono il borgo per stabilirsi tre chilometri più a valle, dove fondarono il paese di Bussana Nuova; il comune di Sanremo chiuse tutti gli accessi al paese: Bussana Vecchia divenne una città fantasma. E tale rimase per quasi ottant’anni, finché intorno agli anni Sessanta alcuni artisti italiani e stranieri, attirati dalla particolarità del posto, cominciarono ad insediarvisi e le diedero nuova vita: la ristrutturarono e la resero nuovamente abitabile.

6a0133f38798fd970b0168e900be0b970c-800wi
Chiesa crollata di Bussana Vecchia

Da fine aprile 2016 il villaggio deve, però, fare i conti con lo Stato, il quale ha stabilito che gli edifici sono di sua proprietà, non degli abitanti del borgo che vivono nelle vecchie case ristrutturate (senza permessi, ma con certificato di residenza e contratti per l’allaccio elettrico, idrico e telefonico), e ha incaricato il Comune di Sanremo di mettere in sicurezza il villaggio. Ma i soldi per la risanamento mancano tanto al Comune quanto allo Stato, perciò ora i circa cento abitanti di Bussana Vecchia sono a rischio di sgombero. Coloro che risiedono nel paese da più di vent’anni hanno richiesto di ottenere la proprietà delle costruzioni per usucapione, ma i procedimenti burocratici diventano anno dopo anno più restrittivi. A metà luglio il Comune di Sanremo ha chiuso senza alcun preavviso l’accesso alla Chiesa di S. Egidio, che, nonostante fosse disabitata, era uno dei centri più suggestivi della vita sociale del villaggio.

Oggi Bussana Vecchia è un borgo medievale abitato da artisti provenienti da tutto il mondo, alcuni vi lavorano stabilmente all’interno delle proprie botteghe artigiane, altri vi si recano occasionalmente per trarre ispirazione dalla suo ambiente così suggestivo e coinvolgente, altri ancora, incuriositi, sono solo di passaggio.
Nelle sere d’estate è facile imbattersi in esposizioni artistiche, musica dal vivo e manifestazioni teatrali; per esempio, dal 22 al 28 agosto vi si svolgerà Cultural Providers, festival gratuito organizzato da Auto Caos, il collettivo di architettura di PoliTo, che includerà workshop autogestiti di musica, teatro, arti visive e architettura sostenibile.

In ogni caso, se durante i prossimi mesi aveste intenzione di fare un salto in questo magico e artistico scenario, è consigliabile consultare il sito web del borgo, la pagina Facebook Bussana Vecchia Resilient oppure scaricare l’app per non perdersi gli eventi migliori.

Irene Rubino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...