“Il Racconto nel Cassetto”: concorso letterario nazionale

Quattordici anni di attività, tre sezioni e uno dei montepremi più alto d’Italia: si tratta del concorso letterario “Il Racconto nel Cassetto” di Villaricca. Arrivato appunto alla sua quattordicesima edizione, questo concorso fu ideato nel 2003 dall’associazione ONLUS napoletana ALI (Associazione Libera Italiana).
Nato per dare al territorio napoletano un’immagine migliore di quella data dai media -e quindi combattere pregiudizi e criminalità-, questo concorso ha dato per ben quattordici anni la possibilità a scrittori esordienti e non italiani di farsi conoscere. “Il Racconto nel Cassetto” è infatti esteso a livello nazionale e con il suo montepremi di ben 12.000 euro è uno dei concorsi letterari più allettanti d’Italia.

Il cospicuo montepremi viene diviso in tre sezioni: Narrativa a tema libero, divisa nelle categorie “Racconti” (3.000 euro al primo classificato, 2.000 al secondo e 1.000 al terzo) e “Fiabe e Storie per Bambini” (2.000 euro al primo classificato, 1.200 al secondo e 800 al terzo);  Corti di Scena, ovvero brevi testi teatrali a tema libero (1.000 euro al primo classificato e 500 sia al secondo che al terzo); Premio di Giornalismo Sportivo “Antonio Ghirelli”. Mentre la partecipazione per le precedenti sezioni è libera ed estesa anche ai minorenni, nel caso di quest’ultimo premio, istituito in collaborazione con l’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana), la partecipazione è rivolta esclusivamente a giornalisti professionisti, praticanti e pubblicisti iscritti all’Ordine Nazionale e che pubblichino su testate regolarmente registrate al Tribunale di competenza, o ancora a studenti iscritti a scuole di giornalismo. Il premio ammontante 1.000 euro verrà suddiviso tra due vincitori.

In aggiunta al premio monetario, i primi tre classificati vedranno le loro opere pubblicate in una raccolta edita dalla casa editrice Cento Autori e dovranno partecipare alla serata di gala a Villaricca per la premiazione.
La scadenza per l’iscrizione è la mezzanotte del 31 gennaio, ma è meglio affrettarsi: i partecipanti dovranno inviare, a seconda della sezione scelta, una o più copie cartacee della propria opera direttamente all’ALI di Napoli e pagare una tassa d’iscrizione di 20 euro (10 euro in caso si fosse già partecipato a un precedente concorso). Per quanto riguarda la sezione Narrativa, I concorrenti  possono aumentare la propria possibilità di vittoria partecipando con più opere, purché queste vengano inviate separatamente pagando, in aggiunta, una tassa di 10 euro per ogni opera.

Per maggiori informazioni sulle modalità di iscrizione e sul concorso stesso visitate il sito dell’ALI.

Federica Messina