Recensione di “ANIMA – Confronto”, il secondo volume del fumetto di Chiara Zuliani

È passato un anno dal nostro primo articolo su Chiara Zuliani e il suo “ANIMA”. Infatti, nell’ottobre 2016 si concludeva la campagna crowdfunding per il primo volume di questa serie, “Risveglio”, e poco dove vi portavamo la sua recensione.

Come il primo volume, anche questo fumetto, intitolato “Confronto“, è stato stampato da Tatai Lab e rivede Chiara Zuliani alla sceneggiatura e ai disegni e Lorenzo Lanfranconi ai colori.

Avevamo lasciato Marco sulla giusta strada per comprendere e risolvere i suoi problemi e di nuovo con l’ombra. Ormai è un abitante stabile del Borgo, la realtà alternativa alla sua dove Anima, la cacciatrice di demoni, l’ha portato per salvargli la vita nel primo volume. Questa volta, però, a farne da padrone non sono la caccia ai demoni e neanche problemi esistenziali. Il “confronto” del titolo è anche riferito al Torneo Gilgamesh, il torneo più importante di Annuraki, la capitale degli eroi, che si tiene ogni sette anni e convoca i migliori cacciatori della federazione e alla fine del quale verrà nominato “L’Eroe”. Ovviamente anche la nostra Anima e Rama, altro cacciatore comparso nel primo volume, sono stati chiamati a partecipare. Ma le sorprese non mancano mai…

Se il primo volume ci aveva lasciato tanta curiosità su Anima, questo volume non farà che aumentarla. È una gioia leggere questa serie: tanto quanto il primo volume riusciva ad introdurre un mondo completamente nuovo senza risultare noioso o, peggio, elencativo, questo secondo volume amplia questo mondo di dettagli deliziosi e non fa altro che aumentare la curiosità.

A farne da padrone, però, continuano ad essere i particolari e i colori. Chiara Zuliani ha l’incredibile capacità di inserire un milione e più di dettagli in una sola vignetta senza che ci sia caos. Non sono mai troppi, questi dettagli, ed ogni lettura del volume ne porta a scorgerne di nuovi. Il character design regna sovrano: anche l’ultima delle comparse sullo sfondo è studiata fino al più piccolo dettaglio ed è impossibile non fermarsi per immaginare quale storia essa celi.

photo_2017-11-19_23-30-48Quest’anno è stata pensata una chicca per chi ha partecipato a questo crowdfunding: ogni partecipante della raccolta fondi, infatti, oltre a ricevere il fumetto ha avuto in regalo un piccolo artbook intitolato “Friends of Anima” con i disegni più belli ricevuti dall’autrice e ad opera di artisti professionisti e non.

ANIMA – Confronto” non ha tradito le aspettative e a noi non resta che aspettare con trepidante attesa il prossimo volume.

 

Emilia Scarnera

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...