Perché dovremmo tutti essere più resilienti

Se anche tu ti lasci sopraffare dalle sfighe e dagli eventi negativi che ti capitano nella vita e sei stufo di non riuscire mai a raggiungere i tuoi obiettivi e ad essere fiero di te stesso, allora è giunto il momento di imparare ad essere un po’ più resiliente.

Il termine resilienza deriva dal latino resalio, termine utilizzato per indicare l’azione di risalire sulla barca capovolta dalle onde del mare; in metallurgia è invece la capacità di un metallo di resistere alle forze che vi vengono applicate. Quella che interessa a noi è la sua accezione psicologica, ossia la capacità di fronteggiare in maniera efficace le difficoltà e gli eventi negativi, che inevitabilmente capitano nel corso della vita di ognuno.

Ma quali sono le caratteristiche della persona resiliente?

  • è ottimista: è cosciente che gli eventi negativi accadono senza che si possa fare niente per evitarli e l’unico potere che si ha per migliorare la nostra situazione è accettarli, non perdere la speranza e reagire con forza riconoscendo che sono momentanei e circoscritti;
  • è coraggioso: avere coraggio non significa non avere paura, ma averla eccome e perciò affrontarla; il resiliente di fronte ai cambiamenti non si fa bloccare dal timore, ma li vede come una sfida e un’opportunità per rendere la sua vita migliore;
  • è motivato: il resiliente, prefissatosi con chiarezza quali sono gli obiettivi da raggiungere, li persegue con grande determinazione e forza di volontà, senza farsi scoraggiare o arrendersi;
  • ha controllo: riconosce di possedere un ampio margine di controllo su se stesso, sulla propria vita e sull’ambiente circostante; sa che sono le proprie scelte e la propria predisposizione verso le situazioni e le altre persone a determinare il successo e quindi la sua felicità.

«La resilienza è la capacità di un individuo di generare fattori biologici, psicologici e sociali che gli permettano di resistere, adattarsi e rafforzarsi, a fronte di una situazione di rischio, generando un risultato individuale, sociale e morale.» (O. Chapital Colchado)
E può essere appresa da tutti.

Irene Rubino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...