Davide contro Golia, Cina e Hong Kong: procede la guerriglia urbana fra governo cinese e i militanti pro democrazia

Che il governo cinese sia uno dei più illiberali ed iniqui al mondo è un fatto tristemente noto. Ciò che forse è meno evidente, riguarda i fatti che stanno sconvolgendo Hong Kong dal mese di giugno, e che la Cina cerca – come d’abitudine – di oscurare all’opinione pubblica internazionale, con strumenti non del tutto civili.

Se vi state chiedendo come mai Hong Kong, che è di fatto cinese, si stia rivoltando contro lo Stato di cui fa parte, trovate un precedente articolo di The Password che spiega nel dettaglio le motivazioni storiche che hanno portato alla protesta, ormai in auge da quattro lunghi mesi: nel 2047 infatti cesserà definitivamente d’esistere il patto definito One country Two systems, firmato nel 1997 dal Regno Unito – che ha colonizzato l’isola per quasi un secolo – e Cina. Tale contratto ha garantito negli anni all’ex colonia un’ampissima autonomia, che abbraccia il sistema economico, amministrativo e giudiziario. Nonostante però la scadenza di questo regime sia ancora lontana, Pechino ha già iniziato un’invasiva cinesizzazione di Hong Kong. Preoccupazioni e tensioni sono esplose nel momento in cui è stata proposta la cosiddetta legge di estradizione, secondo cui un abitante di Hong Kong – sotto processo – può essere processato secondo il sistema giudiziario cinese.

Fino a questo punto, i fatti dovrebbero essere noti all’opinione pubblica. Ciò che però non è chiaro a tutti, ha a che fare con la portata di tale guerriglia urbana, e con la violentissima e incivile repressione che la polizia riserva ai militanti pro-democrazia (la stragrande maggioranza composta da giovanissimi, poiché saranno loro a costituire la futura classe dirigente di Hong Kong). Se a partire da giugno innumerevoli giornalisti, reporter o semplici civili hanno cercato di diffondere sul web gli sconcertanti filmati a testimonianza dell’impressionante repressione inflitta dalle forze armate, una minima parte di questi è riuscita a raggiungere i nostri media, e chi è riuscito a testimoniare e a parlarne sui diversi social network, ha spesso subito la censura di centinaia di bot governativi cinesi.

https://www.lapresse.it/esteri/violenti_scontri_nella_metropolitana_di_hong_kong-1715547/video/2019-08-12/

Se il 4 settembre la leader di Hong Kong, Carry Lam, ha annunciato pubblicamente che il testo di legge sulle estradizioni verrà revocato – accogliendo in questo modo una delle principali richieste dei manifestanti – nell’ex isola britannica si continua a scendere in piazza, poiché la protesta ha ormai aperto i propri margini a confini più ampi, riguardanti il diritto alla propria autonomia e libertà.

Una rivolta pulviscolare dunque, alla quale però non manca un volto e una guida: l’enfant prodige della politica cinese Joshua Wong che, a soli 22 anni e con molti arresti alle spalle, il 9 settembre si è recato a Berlino, dove ha potuto incontrare il ministro degli esteri Maas. Wong – che ha paragonato Hong Kong alla Berlino della Guerra Fredda – ha inoltre richiesto alla Merkel, in visita a Pechino,  di difendere i diritti dei manifestanti.

Alle parole della Cancelliera – che al Bundestag ha sostenuto, in merito alla situazione Pechino – Hong Kong, come per l’Unione Europea che «i diritti umani siano imprescindibili» – la Cina indispettita ha risposto convocando l’ambasciatore tedesco, e sostenendo che nessun paese straniero debba interferire con i loro affari interni.

Una domanda, a questo punto, sorge automatica: chi è, però, lo straniero per Hong Kong?

Valentina Villani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...