Intellego: la conoscenza accademica a portata di click.

Sono passati pochi giorni dal lancio di Intellego, la prima community italiana per la ricerca accademica e i seguaci sulla pagina Instagram sono già più di 400.

Abbiamo parlato con Giulia Giraudo, una dei membri del team, che ci ha permesso di conoscere meglio questo piccolo progetto ricco di ambizioni e sogni per il futuro.

Dalle briciole del Sapere di Dante…

Tra il 1304 e il 1307 Dante Alighieri scrive un’opera che si è fatta strada in sordina rispetto alla nota Commedia: si tratta del Convivio. L’opera stessa è la rappresentazione del “vivere insieme” e in essa Dante narra di un banchetto a cui sono invitati i più grandi sapienti. Il suo posto, però, non è al tavolo con gli altri bensì ai piedi della mensa, pronto a raccogliere le briciole che sono personificazione del Sapere.
L’ambizione di Dante è quella di tradurre il sapere rendendolo accessibile a tutti utilizzando un linguaggio semplice e immediato. Non a caso sceglierà la lingua volgare fiorentina abbandonando tutti i termini appartenenti alla cultura latina e comprensibili solo da coloro che avevano avuto la possibilità di approcciarsi a uno studio più approfondito della lingua.
Analizzando la metafora di Dante possiamo immaginare che i commensali presenti al banchetto siano tutti coloro che si rivelano pronti ad abbracciare il sapere con una sola necessità: la presenza di qualcuno capace di tradurlo e consegnarglielo.

…a Intellego!

L’ambizione di Intellego è proprio questa: permettere ai lettori di accedere a un Sapere che di per sé è molto semplice ma che necessita di una rielaborazione affinché l’accessibilità non sia ridotta a pochi eletti.
Da quest’idea il 25 marzo 2021 vede i suoi natali la prima community italiana per la ricerca e la diffusione di sapere. La piattaforma utilizzata per il lancio è quella di Instagram, la cui pagina, conta già più di 400 follower.
Ogni giorno su Intellego viene proposto un paper che presenta delle peer review per poi raccontarlo ai lettori con estrema immediatezza. Il tempo stimato per la lettura dei post è contrassegnato all’inizio di esso ma nel caso in cui non si abbia tempo a sufficienza ci si può approcciare al tema usufruendo delle grafiche presenti.

Giulia ci tiene a sottolineare come alcuni studi presentino delle opinioni personali date dall’autore del paper o da chi si occupa di rielaborarlo. Essendo Intellego una community apolitica, l’ultima schermata di ogni post presenta tutte le fonti utilizzate per la redazione del commento e altri link utili per eventuali approfondimenti personali.

Il team.

Al momento il team di Intellego è costituito da una decina di ragazzi che hanno da poco terminato il loro percorso di studi presso la stessa università. Per ora tutti i componenti hanno ricevuto un’istruzione basata sulle scienze politiche, sull’economia e sulle relazioni internazionali.
Per questo motivo i ragazzi di Intellego si dicono disposti ad allargare il loro team con tutti coloro che siano interessati a consegnare parte della propria conoscenza ai lettori.

Il futuro di Intellego.

Quando chiedo a Giulia dei progetti futuri di Intellego la sua voce si ferma un attimo e mi confessa che sognando in grande le idee e le ambizioni sono molte. L’unico modo per scoprire quali sogni albergano nel cassetto di Intellego? Iniziare a seguirlo!

Gaia Bertolino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...