La storia di Sébastien Jacques (e Giulia Valentina)

Quella che leggerete è una storia di coraggio e solidarietà, che porta un messaggio di speranza. Non è forse proprio quello di cui abbiamo bisogno in questo periodo storico? Ma facciamo un passo indietro. Era il 2010 quando Sébastien Jacques, un giovane canadese studente del Virginia Tech College di Blacksburg, dove era entrato con una borsa di studio per i suoi risultati raggiunti nel tennis in juniores, ha iniziato ad avere degli insoliti problemi di salute ai quali, per ben 4 anni, nessun medico ha saputo dare una diagnosi.

Così da una vita passata tra college e campo da tennis, Sébastien si ritrova a rimbalzare da un ospedale all’altro, fino ad arrivare a perdere 20 kg e a non riuscire a camminare per più di 15 minuti al giorno. Ma per fortuna nel 2014 arriva la diagnosi: tumore, localizzato al centro del cervello. Sébastien ha finalmente una risposta all’agonia che ha dovuto passare, ma nonostante ciò nessun medico gli consiglia l’operazione. Il giovane non perde la speranza e decide di contattare un esperto neurochirurgo di Santa Monica, che accetta, certo di poter restituire la vita di prima a Sébastien. Ma ecco che arriva un altro enorme ostacolo. Il costo dell’operazione. La risonanza mediatica scaturita dalla sua storia ha mosso gli animi di molti e in sole tre settimane, grazie ad una raccolta fondi, è riuscito a raccogliere oltre 110.000 dollari necessari per l’intervento. A febbraio 2015 finalmente l’operazione, e dopo soli tre mesi ecco che riprende in mano le redini della sua vita. Ad aprile, più vivo che mai, parte per il suo grande progetto, una marcia di 5.500 km nel Québec e negli Stati Uniti: percorre così una maratona al giorno assieme al suo fidato carrellino da trekking e dormendo da chi, commosso per la sua storia, vuole ospitarlo.

Ma cosa c’entra la mitica influencer Giulia Valentina in tutto ciò? Sébastien sui suoi profili social documenta tutto il suo viaggio, ma è grazie alla suddetta che raggiunge e conquista la notorietà in Italia. Mentre Sébastien percorreva i suoi chilometri giornalieri in Arizona, e dopo 8 ore di camminata, vede un auto venirgli in contro e accostare: era Giulia che incuriosita si fa raccontare tutta la storia. Giulia stava infatti facendo un viaggio coast to coast negli USA e, dopo l’incontro con Sébastien, ha condiviso la sua storia con tutti i suoi followers. A fine giornata il ragazzo ha aperto Instagram e si è ritrovato con +10.000 seguaci. Tutto ciò ha portato alla traduzione del libro di Sébastien in italiano (tradotto da una follower di Giulia) e a una promessa: Sébastien camminerà dal nord al sud dell’Italia (Covid permettendo). Oggi, “Il coraggio di andare avanti: attraverso la malattie e le sfide”, il libro che un giovane e coraggioso ragazzo canadese ha scritto per dare speranza ed ispirare la gente, è nei top5 di Amazon Italia. E indovinate chi ha scritto la prefazione? The super Giulia Valentina! Possiamo quindi dire con certezza che dopo questo incontro Sébastien e GV sono diventati come… two peas in a pod!


Per saperne di più visita il sito di Sébastien: http://sebastienjacques.com/en/journey/

Rossella Cannella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...