Chi si ferma è perduto: l’ansia sociale di non aver fatto abbastanza nell’era dell’iperproduttività.

In una società febbrile come quella occidentale, ormai ricavarsi del tempo da dedicare alla nostra interiorità è diventata un’utopia. L’imperativo regnante è quello di vivere all’insegna della produttività, senza perdere tempo in attività futili. Le nostre agende si riempiono senza lasciarci la possibilità di ribattere, e spesso questo ritmo frenetico diventa abitudine: essere sempre in movimento diviene necessità, per la paura di rimanere da soli con noi stessi, ormai estranei con cui non sapremmo comunicare. Ma quanto è importante re-imparare ad annoiarsi? Ce ne parla Matilde Botto nel suo articolo.

#iperproduttività #iperproduttivi #ansiasociale #pandemia #matildebotto #matildebotto #thepassword #thepasswordunito

Astrologia oggi.

Nonostante l’evidente mancanza di prove scientifiche che ne giustifichino la veridicità, l’astrologia è ancora oggi una disciplina esoterica particolarmente seguita, in grado di incuriosire anche i più scettici (specialmente con l’arrivo del nuovo anno). Perché leggiamo ancora l’oroscopo? Cosa sta facendo l’astrologia per sopravvivere nel mondo contemporaneo? Qual è la storia della lettura delle stelle? Le risposte a queste domande e altre curiosità nel nuovo articolo di @giulia_calvi.

#astrologia #zodiaco #segnizodiacali #stelle #oroscopo #giuliacalvi #thepassword #thepasswordunito

VEGANUARY. A GENNAIO SI FA LA SFIDA VEGANA

Non esiste mese dell’anno più giusto che gennaio per accettare la sfida del Veganuary: la challenge che consiste nel nutrirsi per un mese solo di alimenti plant-based. L’obiettivo di certo non è quello di trasformare tutti i partecipanti in vegani professionisti, perché spesso è complicato riconoscere alcuni elementi come 100% di origine animale, dunque sbagliare è davvero facile. Accettando questa sfida vegana, si sperimenta un’ alimentazione che non solo fa bene alla salute, ma va incontro alla salvaguardia dell’ambiente e degli animali. Scopri di più sul Veganuary nell’articolo di Federica Siani.

#salute #ecologia #ambiente #attualità #etica #vegan #vegano #veganfriendly #alimentazionevegana #prodottivegani #veganuary #plantbased #cucinavegana #cucinabotanica #carlottaperego #alimentazionevegetale #movimentovegano #thepassword #thepasswordunito #federicasiani

Un dolore di “serie B”, vulvodinia e neuropatia del pudendo

Quando si parla di vulvodinia e neuropatia del pudendo si parla di un dolore che non viene riconosciuto, per questo potremmo quasi definirlo come un dolore “di serie B”: meno studiato, meno considerato, meno diagnosticato. Ma di cosa si tratta realmente e cosa subiscono le donne da parte del personale medico?

In questo articolo la redattrice Alice Faletti ci parla della malattia, del riscontro che riceve a livello sociale, dei problemi e delle difficoltà di chi ne soffre, non solo per la malattia stessa ma anche per la mancata legittimazione della propria sofferenza.

#vulvodinia #fibromialgia #endometriosi #malattiefemminili #femminismo #donne #feminism #women #nonunadimeno #unito #thepasswordunito #thepassword
@giorgiasoleri_
@vulvodinia.online
@nonunadimeno
@vulvodinianeuropatiapudendo
@lapelvi1987
@lavocediunaelavoceditutteodv

Filone Djokovic

Negli ultimi giorni il tennista numero 1 al mondo, Novak Djokovic, ha fatto parlare molto di sé e non per una nuova impresa sportiva. La storia è risaputa: per partecipare agli Australian Open, Novak é atterrato in Australia, dove le regole sull’immigrazione prevedono che nessuno possa entrare se non avendo compiuto l’intero ciclo vaccinale, con un’esenzione medica che gli avrebbe permesso di giocare anche senza vaccino. Fermato all’aeroporto dalle autorità nazionali, il giocatore è ora costretto a passare la quarantena chiuso in una camera di hotel, fino a domani, quando si deciderà del suo destino.
Djokovic é subito stato innalzato a simbolo: per il governo australiano e per i pro vax di tutto il mondo, “Novax” si sarebbe comportato da sbruffone, pensando di poter aggirare le regole grazie al suo prestigio e, perché no, alla sua ricchezza. Per la sua famiglia, il governo serbo e i no vax, sarebbe invece un perseguitato, simbolo dei cittadini liberi che non vogliono piegarsi ai leader mondiali, addirittura paragonato a Spartaco e a Gesù. Per qualcun altro, il solo fatto di aver donato in beneficenza durante il periodo della pandemia fa di lui un benefattore, al quale questo “passo falso” dovrebbe essere lasciato passare senza troppe critiche.
Al di là del caso personale del giocatore, questa storia ci ricorda che non è vero che nel nostro mondo le regole sono regole e che tutti devono rispettarle. Sarà una pandemia a far cambiare finalmente qualcosa nella nostra società?

Vignetta di @vignette_incazzate.

#novakdjokovic #djokovic #australia #covid19 #vaccino #novax #australianopen #vignetteincazzate #thepassword #thepasswordunito

La relatività della bellezza estetica

La realtà cambia a seconda della nostra percezione; il modo in cui ci guardiamo intorno è influenzato da vari fattori e alcuni di questi sono dati dal contesto socioculturale in cui ci troviamo. In questo senso non si può parlare di bellezza estetica in modo oggettivo. Questa, infatti, non è altro che un costrutto sociale: ogni cultura vede in modo diverso “il bello”. A questo proposito la nostra redattrice @em.agli nel suo nuovo articolo ci parla dei tratti peculiari di due culture completamente diverse tra di loro e da quella occidentale: il “collo allungato” delle donne della tribù dei Kayan Lahwi, il piattino labiale e la scarificazione nella cultura dei Mursi.

#bellezza #bellezzarelativa #donnegiraffa #kayan #mursi #piattellolabiale #scarificazione #spiraleinottone #thepassword #thepasswordunito

Serie A, analisi del girone d’andata

La Serie A 2021/2022 è giunta a metà. Dopo diciannove giornate la classifica delle venti squadre si è già parzialmente delineata. L’Inter davanti a tutte, la Juventus fuori dalla zona Champions e Salernitana, Cagliari e Genoa per ora destinate al ritorno in Serie B. Attendendo la seconda e decisiva parte della stagione, in questo articolo il nostro redattore Matteo Revellino si occupa di analizzare e valutare il girone di andata dei club. Chi finirà tra i top, chi invece tra i flop e quali squadre sono le sorprese del girone d’andata della Serie A?

#calcio #juve #inter #milan #napoli #sport #seriea #campionato #bilancio #thepassword #thepasswordunito #torino #unito
@calcionews24com
@topcalcio_24h
@sport_news24__7
@sportface.it2016

DCA e LEA: una svolta nel mondo dei Disturbi del Comportamento Alimentare

I Disturbi della Nutrizione rappresentano attualmente una realtà sanitaria urgente da affrontare.

Le statistiche relative alle morti a essi connesse sono più che allarmanti, ma pochi sono gli spazi residuali che possono occupare le flebili voci di chi tuttora lotta contro tali problematiche. Dalla piazza cori di famiglie, di persone, rivendicano il diritto al riconoscimento, alla cura e alla prevenzione di vere e proprie patologie mentali.

Questo è il tema che, con il suo nuovo articolo, la redattrice Alessia Congiu vuole sollevare, ripercorrendo alcuni dei primi passi in questo brulicante campo di fiori lilla, che non devono più essere abbandonati alla morte.

@minutrodivitalilla
@ilfilolilla
@animenta_dca
@stefanotavilla
@kalte_sterne_
@maruskaalbertazzi

#movimentolilla #dca #lea #minutrodivita #animenta #filolilla #8ottobre2021 #rivoluzionelilla #facciamocisentire #lunionefalaforza

Il lungo viaggio del James Webb Space Telescope

A Natale ha preso il volo il James Webb Space Telescope, frutto di uno sforzo lungo decenni da parte della NASA e non solo. Davide Borchia ce ne parla, seguendo sia la storia passata che quella futura del nuovo strumento che, se tutto andrà bene durante il viaggio appena iniziato, manderà a Terra immagini di un Universo che non abbiamo ancora potuto esplorare.

#esplorazione #esplorazionespaziale #spazio #astronomia #attualità #tecnologia #nuovatecnologia #progresso #progressotecnologico #JWST #jameswebbspacetelescope #NASA #scienza #stelle #hubble #thepassword #thepasswordunito #davideborchia

Eutanasia in Italia: al di là del bene e del male.

Eutanasia: che cos’è e perché ha senso parlarne nel 2022, abbattendo il troppo spesso muro di silenzio che la avvolge. Nell’articolo l’autore tenta di spiegare come, non strumentalizzando una pratica così delicata, ma ponendola in un’ottica di scelta libera e consapevole, al di là delle personali decisioni, possa essere vissuta come strumento di discussione, di approccio dialettico e razionale, dove a vincere è appunto solo la libertà.

#eutanasia #etica #bioetica #djfabo #fabianoantoniani #finevita