La pubblicità ai tempi di Carosello

La pubblicità è un ottimo strumento storico: con un colpo d’occhio ci fornisce un’istantanea della storia recente, di noi stessi e dei nostri modi di vivere e consumare. Carosello, in onda sulla RAI dal 1957 al 1977, è una di queste inestimabili fotografie del passato. Carosello, fra regole strettissime, ha avuto il merito di stimolare la creatività televisiva dell’epoca, lasciandoci perle tuttora conosciute. Dai goffi tentativi di scolarizzare attraverso la pastina Barilla, alle battute molto poco politically correct del dentifricio Chlorodont Daniela Carrabs ci accompagna, col suo nuovo articolo, nei retroscena della Rai, spiegandoci dinamiche e regole di questa trasmissione.

#pubblcità #marketing #storia #rai #carosello

This Is Us: un’imperfetta storia di famiglia

Le gioie, i drammi, i segreti, gli intrecci di una famiglia americana: se questa vi sembra la tipica trama di una telenovela all’ora di cena, dovrete ricredervi. This Is Us è in tutto e per tutto un’atipica serie tv su un’atipica famiglia allargata.

La televisione per una didattica a distanza

Come tutti ben sappiamo, il 17 marzo 1861 è la data che segna l’inizio dell’unità d’Italia, un’unificazione che possiamo definire politica ma non ancora linguistica. La maggior parte degli italiani, infatti, parlava ancora il proprio dialetto ed era analfabeta. Sono stati molteplici i fattori che hanno portato a un’unificazione anche dal punto di vista linguistico…

La TV è ancora decisiva?

L’intervento di Conte di quell’11 marzo ha registrato il 72% di share. Una cifra altissima, che dimostra quanto la televisione abbia ancora un ruolo importante…

Blackface: non si scherza sulla pelle degli altri

“Non sono razzista, ma…” è diventata una frase obsoleta, se non sei razzista, non lo sei e basta e non esiste congiunzione avversativa che tenga. È comunque importante dire che non tutte le frasi, comportamenti, atteggiamenti razzisti che si possono avere sono volontariamente fatti con l’intento di essere discriminatori e offensivi, ma la loro reiterazione…

L’Italia è una Repubblica fondata sul trash.

Alzi la mano chi, anche solo di sfuggita, ha letto, sentito, intravisto in questi ultimi mesi il nome di Mark Caltagirone, senza sapere chi sia, senza sapere il perché, senza nemmeno avere accesso diretto alla televisione. Ma tra social, magazine e giornali online è sufficiente sbirciare per pochi minuti dentro questa faccenda per aprire un varco in quello…

Le intelligenze artificiali: quando la fantascienza diventa realtà

Lunedì 20 febbraio alle ore 17.30 presso il Rettorato in via Verdi 8, si è tenuto l’incontro  “le serie TV e l’intelligenza artificiale”, durante il quale il Dott. Vittorio di Tomaso, fondatore e presidente di CELI (azienda che si occupa di interazioni tra computer e il linguaggio naturale umano), e Marcello Frixione (docente di Logica…

Il destino dell’arte tra Catherine Deneuve e Solid Snake

Jean-Luc Godard una volta disse che la grande differenza tra televisione e cinema è che mentre la prima non crea altro che oblio, il secondo crea ricordi, basando la linea di demarcazione sulla capacità dei film, trattandosi di vera e propria arte di suscitare emozioni e suggestioni nello spettatore, tali da radicarsi nella memoria in maniera non dissimile…