It’s Art non è il sito che volevamo ma è quello che ci meritiamo

Nel nuovo articolo di @danielacarrabs scopriamo che dal 31 maggio è finalmente disponibile It’s Art, la “Netflix della cultura italiana” annunciata più di un anno fa dal ministro Franceschini. Il progetto è partito durante il lockdown della primavera 2020 e, nonostante sia un po’ presto per raggiungere un giudizio complessivo, il suo debutto non è stato di certo acclamato come rivoluzionario: il sito non solo non riesce a stare al passo con il suo modello d’ispirazione ma non risulta neanche paragonabile alla piattaforma streaming RaiPlay. Ci saranno nuovi contenuti? Migliorerà nel tempo? Staremo a vedere, ma intanto, dopo mesi di attesa, la delusione rimane amara.

#itsart #streaming #cultura #arte #musei #musica #concerti #gratis #netflix #danielacarrabs #raiplay #thepassword #thepasswordunito

36° Lovers Film Festival: alla luce del sole

Finalmente il cinema! E nel corso del Pride Month ci aspetta a Torino il Lovers Film Festival (dal 17 al 20 giugno), il primissimo festival cinematografico a tema LGBTQ+ d’Europa.

Creato da Ottavio Mai e Giovanni Minerba, dal 1986 a oggi porta nelle sale una selezione di film, documentari e cortometraggi internazionali che sarebbe quasi impossibile vedere altrove. Accompagnato dal manifesto di Fumettibrutti, il Lovers di quest’anno cerca di risollevarsi e rinnovarsi dopo un anno di incertezze e di attese.
E a noi? Non resta che metterci comodə sulle nostre amate poltroncine, mentre iniziano a scorrere i titoli di testa.

@loversff #loversff @pridemonth @torinopride @fumettibrutti

L’immobilità dell’Italia: Patrick Zaki

Il primo giugno, dopo l’ennesimo slittamento, ci sarà una nuova udienza per Patrick Zaki, lo studente dell’università di Bologna in “custodia preventiva” in Egitto dal 7 febbraio 2020, accusato, senza particolari prove, di sovversione. Patrick è intrappolato nelle maglie di un sistema corrotto, dove l’abuso delle norme antiterrorismo consente di fatto di prorogare la carcerazione preventiva oltre i mille giorni, senza un processo e con assoluto spregio dei diritti umani. A raccontarcelo nel suo articolo è Daniela Carrabs.
La storia di Patrick non è un caso isolato ed è necessario continuare a premere perché abbiano fine.
#patrickzaki #freepatrick #amnestyinternational

La pubblicità ai tempi di Carosello

La pubblicità è un ottimo strumento storico: con un colpo d’occhio ci fornisce un’istantanea della storia recente, di noi stessi e dei nostri modi di vivere e consumare. Carosello, in onda sulla RAI dal 1957 al 1977, è una di queste inestimabili fotografie del passato. Carosello, fra regole strettissime, ha avuto il merito di stimolare la creatività televisiva dell’epoca, lasciandoci perle tuttora conosciute. Dai goffi tentativi di scolarizzare attraverso la pastina Barilla, alle battute molto poco politically correct del dentifricio Chlorodont Daniela Carrabs ci accompagna, col suo nuovo articolo, nei retroscena della Rai, spiegandoci dinamiche e regole di questa trasmissione.

#pubblcità #marketing #storia #rai #carosello

Pose, tra fiction e realtà

Il 2 maggio è iniziata l’ultima stagione di “Pose”, lo show FX creato da Ryan Murphy. La serie racconta della comunità LGBTQ+ nera e latina delle ballroom di New York, a cavallo fra gli anni 80 e 90. Nelle prime due stagioni abbiamo assistito a innumerevoli e spettacolari ball e abbiamo avuto occasione di riscoprire pezzi di storia contemporanea dimenticati troppo velocemente. “Pose” è un’occasione per fare un viaggio in realtà sconosciute e per approfondire la conoscenza di figure ormai mitologiche della scena delle ballroom di New York.

#pose #netflix #serietv #lgbtq+ #ThePassword #DanielaCarrabs #ThePasswordUnito

Arte contemporanea nel contesto urbano a Torino

Con il ritorno in giallo è di nuovo possibile visitare mostre, musei e gallerie, che purtroppo sono stati fra i luoghi meno discussi nei dibattiti sulle riaperture. Cosa può offrire la città di Torino, nel vasto panorama culturale che la contraddistingue? Ci sono tre luoghi molto particolari, lontani dal centro città ma che incarnano il perfetto connubio fra ambiente urbano e arte contemporanea. Sono la Fondazione Merz, le OGR e la Fondazione Sandretto, che in comune hanno il riutilizzo dell’archeologia industriale al servizio della cultura.
#artecontemporanea #torino #archeologiaindustriale

L’evoluzione di RuPaul’s Drag Race

Nonostante un inizio abbastanza tiepido, la tredicesima edizione USA di RuPaul’s Drag Race sta arrivando all’ultimo episodio con il suo consueto successo. Dopo 12 anni di storia, il programma ideato dalla drag queen più famosa del mondo continua ad essere inarrestabile, annunciando addirittura l’inizio di altri due spin-off in Spagna e Australia. Quali sono gli ingredienti che hanno portato lo show al successo? Quali sono stati i problemi affrontanti nel corso della sua storia? In questo nuovo articolo, @privaterubberduck spiega quali siano i motivi per cui continua ad essere un elemento rilevante della cultura LGBTQ+ non solo USA.
#rupaulsdragrace #dragrace #dragqueen #lqbtq+ @rupaulsdragrace @dragraceukbbc @rupaulsdragcon @leedawsonpt

#stopasianhate: un problema a lungo sottovalutato

Gli Stati Uniti si ritrovano a fare i conti con uno storico problema, sottovalutato da decenni: il razzismo nei confronti delle minoranze asiatiche. L’attentato alle Spa di Atlanta del 16 marzo, costato la vita a otto vittime, ha confermato che non si parla più di casi isolati ma di qualcosa di più radicato e sistemico, come tristemente denunciato dal movimento #stopasianhate. Le aggressioni proseguono senza che la polizia americana sembri seriamente intenzionata a fare qualcosa per arginare questa situazione, risultando a volte anche complice.

#stopasianhate #razzismo #odiorazziale #statiuniti #usa #atlanta #aggressioni

Il caso Sarah Everard

3 marzo, Londra. Sarah Everard sta tornando a casa dopo essere stata a casa di un amico. Indossa dei pantaloni lunghi e una giacca larga e percorre una strada illuminata, telefono in mano. Dopo una chiamata al fidanzato effettuata poco dopo le 21, nei pressi della stazione di Clapham Junction, di lei non si hanno più notizie. Il suo corpo senza vita sarà ritrovato il 10 marzo, nel Kent.

Nell’articolo di oggi @Daniela Carrabs racconta il peso che questa vicenda ha avuto sull’opinione pubblica, evidenziando come il dialogo sui problemi di genere sia tutt’altro che superato. In un recente studio delle Nazioni Unite, infatti, si calcola che in UK l’80% delle donne di tutte le fasce d’età ha subìto molestie in luoghi pubblici, 97% nella fascia fra i 18 e i 24 anni.

Ma il caso Sarah Everard non ha scosso solo il Regno Unito. Per l’ennesima volta ci si ritrova a discutere della sicurezza delle donne, della violenza di genere e dell’atteggiamento eccessivo della polizia.

#saraheverard #97percent #reclaimthestreets #yesallwomen
#cronaca #femminismo #femminicidio #londra @unwomen @nonunadimeno

Le conseguenze sociali del Covid: #StopAsianHate

Le aggressioni razziste nei confronti di cittadini di origine asiatica sembrano aumentare, soprattutto dopo il Covid-19.
Daniela Carrabs ci parla del movimento #StopAsianHate, nato negli USA in risposta a queste discriminazioni.
L’associazione si prefigge di portare all’attenzione pubblica questi episodi e combattere gli stereotipi alla base di queste violenze.

@stopaapihate @a3pcon