Vittorio Emanuele III: il re dalle scelte sbagliate

La figura di Vittorio Emanuele III ancora oggi risulta molto controversa. Egli prese molte decisioni errate, tra cui quelle di avallare il Fascismo, assecondare costantemente Mussolini e promulgare le leggi razziali. Se si fosse comportato in maniera diversa, oggi vivremmo in un Paese diverso?
Con questo articolo la redattrice Giulia Arduino fa un excursus sulla vita e sulle decisioni intraprese da Vittorio Emanuele III.

#VittorioEmanueleIII #Re #RegnodItalia #Mussolini #Fascismo #Primaguerramondiale #UmbertoI #Monarchia #neutralità #Roma #thepassword #ThePasswordUnito

Quando Galeazzo Ciano venne ucciso dal suocero, Benito Mussolini

“Mio nonno Benito Mussolini fece fucilare mio padre, Galeazzo Ciano. Nulla poté fare Edda, mia madre e figlia del Duce”. Dopo aver votato a favore della destituzione di suo suocero, Galeazzo Ciano fuggì dall’Italia. Da latitante venne trovato, portato al poligono di tiro a Verona e fucilato a sangue freddo.
Se vuoi scoprire di più sull’ambigua figura di Galeazzo Ciano, ne parla Giulia Arduino nel suo nuovo articolo.

#Duce #fascismo #GaleazzoCiano #EddaMussolini #thepassword #ThePasswordUnito

Fucilato e appeso a testa in giù: la (non) leggendaria fine di Mussolini

Si travestì da militare tedesco. Tentò la fuga verso la Svizzera e venne immediatamente catturato. Fu fucilato dai partigiani e trasportato in Piazzale Loreto. Qui venne appeso a testa in giù.

Bene o male tutti sappiamo chi è il soggetto in questione.

Per approfondire la vicenda sulla morte di Mussolini, allora, non vi resta che leggere l’ultimo articolo della nostra redattrice, Giulia Arduino.

#Mussolini #PiazzaleLoreto #25aprile #liberazione #Italialibera #duce #ClarettaPetacci #fascismo #novecento #storia #cultura #ThePassword #ThePasswordUnito

A 15 anni vengo ucciso nelle Fosse Ardeatine

335 i corpi inermi. 335 vite spezzate. 335 fra giovani e adulti, con le mani legate dietro il busto, costretti ad entrare in una cava, ad inginocchiarsi e ad aspettare la propria morte. I gruppi di fucilazione erano composti da cinque persone. Si aspettava il proprio turno. Si entrava nelle Fosse Ardeatine e non si usciva più. Alla fine del mattatoio i fucilati risultarono essere cinque in più del previsto, ma, come riportò successivamente il capo dell’operazione, “ormai erano lì…”. Di questa follia, di questo massacro ce ne parla Giulia Arduino.

#eccidio #massacro #fosseardeatine #Roma #partigiani #ReginaCoeli #viaRasella #335 #attentato #resistenza

Il segreto confessionale: quando a confessare è un assassino

Ci confessiamo. Diciamo i nostri peccati a colui che fedelmente ci ascolta. Ma se il peccato commesso fosse un crimine spregiudicato? Il parroco dovrebbe rivolgersi a chi di dovere oppure far fede al proprio ministero non denunciando l’accaduto? Non c’è risposta giusta o sbagliata.
Ma si ci si può ragionare sopra leggendo l’articolo della nostra redattrice Giulia Arduino.

#SegretoConfessionale #Confessione #ChiesaCattolica #SigilloConfessionale #Segreto #GiovanniNaponuceno #Palermo #Omicidio #peccatore #thepassword #thepasswordunito

I Patti Lateranensi sono obsoleti?

I rapporti fra lo Stato e la Chiesa non sono sempre stati distesi. Vista l’annessione di Roma al Regno d’Italia con la Breccia di Porta Pia del 1870, il Papa cercò di mettere i bastoni fra le ruote al suo avversario. Le acque riuscirono a calmarsi solamente mezzo secolo dopo, quando, nel 1929, Mussolini decise di riprendere i rapporti con la Santa Sede al fine di tutelare tornaconti personali (e non solo).
Vennero così firmati i Patti Lateranensi. In che cosa consistettero? Oggi sono ancora in vigore? Ce ne parla Giulia Arduino nel suo nuovo articolo.

#liberachiesainliberostato #NonExpedit #PioIX #PattiLateranensi #1929 #Mussolini #PioXI #Vaticano #CittàdelVaticano #Roma #SanGiovanniInLaterano

L’ascesa di Hitler era prevedibile?

La Germania perse la Prima Guerra Mondiale, dovendo pagare centinaia di miliardi di marchi d’oro per “riparare” i danni subiti dagli Stati vincitori. Ma non era pronta a sborsare un’enorme quantità di soldi, come quella richiesta.

Questo creò revanscismo, voglia di vendetta, odio verso i vincitori… E a cosa portò? All’instaurazione del Nazionalsocialismo hitleriano e allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale.

Se volete saperne di più consultate l’ultimo articolo della nostra redattrice, Giulia Arduino.

#Germania #Revanscismo #DannidiGuerra #PacediVersailles #PrimaGuerraMondiale #Nazionalsocialismo #Nazismo #Hitler #ThePassword #ThePasswordUnito

Il fascismo e l’ossessione per gli slogan

Alla fine del Secondo conflitto mondiale le statue e tutto ciò che poteva richiamare la dittatura mussoliniana venne cancellato, venne fatta (non completamente) una damnatio memoriae. Le sculture vennero abbattute, venne cambiato il nome a piazze prima indicanti nomi di personaggi fascisti. Ma non tutto ciò che riguardava la dittatura scomparve. Possiamo ancora trovare scritte sui muri riguardanti i motti del Ventennio. Bisognerebbe cancellarli? Bisognerebbe restaurarli essendo propriamente dei reperti storici?
Ne parliamo nell’articolo della redattrice Giulia Arduino.

#Mussolini #Dux #VentennioFascista #SecondaGuerraMondiale #Muri #Scrittesuimuri #CredereObbedireCombattere #fascismo #storia #propagandafascista

L’origine dei cognomi

I cognomi sono sempre esistiti o sono il frutto di evoluzioni “recenti”? Qual è la loro origine? La loro funzione è meramente identificativa o c’è qualcosa di più? Con questo articolo la nostra redattrice Giulia Arduino risponde queste e altre domande e ritorna agli albori dell’usanza di utilizzare un “altro nome”, oltre a quello vero e proprio.

#Cognomi #Origine #Antichità #ConcilioDiTrento #SistemaBinominale

Gli “Scemi di guerra”

Il grande mondo degli “scemi di guerra” venne presto dimenticato. Ora, con questo articolo, la redattrice Giulia Arduino ci vuol smuovere la memoria e ricordarci che la Grande Guerra non portò solo morte e disperazione, ma anche disturbi psichici incurabili.

#Scemidiguerra #GrandeGuerra #PrimaGuerraMondiale #Trincea #Vitanelletrincee #Psichiatria #Soldati #EsercitoItaliano #Italia #Guerra #MalattieMentali #Individualismo #Indifferenza #Morte #ShellShock #CorrenteElettrica #Silenzio #thepassword #thepasswordunito #giuliaarduino